Chiudi

Origano

CATEGORIA:

Famiglia: Lamiaceae

Genere: Origanum

Specie: Origanum vulgare

Descrizione

L’origano (Origanum Volgare L.) è un’erbacea perenne della famiglia delle Lamiaceae come il timo e la salvia.
È una pianta originaria delle zone caldo-temperate del Mediterreaneo e del sud ovest dell’Asia.
Piuttosto rustica, predilige il pieno sole e terreni ben drenati.
L’origano ha un portamento strisciante, i fusti, ricoperti di folta peluria, si allungano sopra il terreno per poi ramificare verso l’alto.
L’apparato radicale è lignificato e presenta molti rizomi, radici secondarie che si sviluppano orizzontalmente sotto la superfice del terreno, e dai quali si originano nuovi fusti.
Le foglie sono piccole, di forma ovale-allungata, di colore verde intenso e non sempre presentano peluria.
I fiori bianchi o rosati, raccolti in infiorescenze apicali, sono visibili durante il periodo caldo dell’anno.
La raccolta della pianta si effettua tagliando i piccoli ramie raggruppandoli in mazzetti da essiccare. Il periodo migliore per questa operazionecoincide con la fioritura ovvero quando è massima la concentrazione di essenza aromatica nelle foglie.
L’origano viene apprezzato in cucina per aromatizzare gli alimenti, mentre in campo erboristico, alla pari del timo, viene utilizzato per la sue proprietà digestive e antisettiche.

Scheda colturale

Nome latino Origanum vulgare
Ciclo produttivo Perenne
Semina consigliata Contenitore
Quantita semi 10
Distanza tra file 55 cm / 70 cm
Durata media coltivazione gg / 9 gg
Media di giorni per nascita 40 gg / 55 gg
Temperatura minima 0 °c
pH terreno 6.00 / 9.00
Coltivabile in vaso
Iscriviti subito alla newsletter