Chiudi

Porro

CATEGORIA:

Famiglia: Liliaceae

Genere: Allium

Specie: Allium porrum

Descrizione

Il porro (Allium porrum) appartiene alla famiglia delle Liliaceae ed è parente stretto di aglio, cipolla e scalogno. Originario del bacino del Mediterraneo era noto alle popolazioni più antiche; oggi è un ortaggio coltivato ed apprezzato in quasi tutto il mondo.

Il porro è una pianta biennale, con ciclo produttivo annuale, costituito da foglie opposte, lunghe ed acuminate, erette o ricadenti, di un verde che può assumere varie tonalità. L’apparato fogliare è raccolto a formare un falso fusto lungo circa 20 cm - 30 cm, con diametro di 2 cm - 5 cm. Le caratteristiche dimensionali ovviamente variano a seconda della cultivar.

La parte edule del porro corrisponde alla porzione basale del falso fusto dove le foglie sono bianche, perché cresciute coperte dalla terra e quindi senza luce. La parte apicale, verde, solitamente non trova impiego in cucina.

Il vero fusto del porro è rappresentato da un sottile disco, da cui si sviluppano il falso fusto, che in sua prosimità, può apparire lievemente ingrossato (cipollosità) e quello radicale, quest’ultimo, di tipo fascicolato, a volte lungo anche 50 cm.

Il porro fiorisce il secondo anno, solitamente in tarda primavera. Un lungo e pieno stelo porta un infiorescenza ad ombrello di forma globosa che raccoglie 300 - 400 fiori dalla tonalità bianco-rosacea e forma, a maturazone, semi neri dall’aspetto spigoloso.

Scheda colturale

Nome latino Allium porrum
Ciclo produttivo Annuale
Semina consigliata Contenitore
Quantita semi 2
Distanza tra file 30 cm / 40 cm
Stima piante per mq 18
Durata media coltivazione 150 gg / 160 gg
Media di giorni per nascita 15 gg / 20 gg
Temperatura minima -15 °c
pH terreno 6.00 / 7.50
Coltivabile in vaso no
Iscriviti alla newsletter