Chiudi

Zucca

CATEGORIA:

Famiglia: Cucurbitaceae

Genere: Cucurbita

Specie: Cucurbita maxima, cucurbita moschata

Descrizione

La zucca (Cucurbita spp.) è una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae.
È una specie originaria del centro-sud America e attualmente è coltivata in gran parte del pianeta.
Le varietà più coltivate appartengono a due specie: la Cucurbita maxima Duch. e la Cucurbita moschata Duch.
A ciclo di coltivazione primaverile-estivo, in 6 mesi si svolgono tutte le fasi colturali, dalla semina alla raccolta del frutto.
È una specie che deve essere piantata in pieno sole, preferisce suoli ricchi di sostanza organica; in fase vegetativa necessita di adeguati apporti idrici mentre durante la fruttificazione predilige un clima asciutto.
La zucca in natura ha un portamento rampicante che, in assenza di pareti verticali, può apparire strisciante.
L’apparato radicale è di tipo fascicolato e raggiunge profondità vicine al metro, in ogni caso la maggior parte delle radici è posizionata negli strati superficiali del suolo.
Il fusto è molto robusto, si sviluppa per diversi metri (da 2 fino a oltre 10 metri) e presenta dei “viticci”, organi preposti all’ancoraggio in sostegni verticali.
Le foglie sono di dimensioni notevoli e si inseriscono nel fusto tramite lunghi piccioli. La forma della foglia varia a seconda della varietà e solitamente può essere cuoriforme o palmata con lobi poco appariscenti.
I fiori sono di colore giallo vivace e sono portati da penduncoli piuttosto lunghi e grossolani.
La zucca è un frutto le cui caratteristiche cambiano a seconda della varietà specifica. La forma della zucca può essere globosa, a turbante, allungata o appiattita; il colore del frutto varia dal giallo-arancio fino al verde. La buccia può essere liscia o rugosa e presentare bollosità, escrescenze e striature.
La polpa è di colore giallo-arancio e riempie quasi completamente il frutto; una cavità al suo interno offre spazio a filamenti che portano i semi.
In cucina è molto utilizzata la polpa del frutto, che può essere consumata dopo la cottura o come ingrediente per piatti più complicati. Della zucca si consumano anche i semi (tostati) e i fiori (fritti).

Varietà

Lunga di Napoli

La zucca lunga di Napoli (o zucca piena di Napoli) (Cucurbita moschata var. zucca lunga di Napoli) è caratterizzata da un frutto allungato di circa 60 cm e rigonfio nella parte apicale.  La buccia è liscia, di colore verde e con uno spessore molto inferiore rispetto alla media delle zucche. La polpa è di colore arancio e riempie quasi completamente l’interno del frutto. La zucca lunga di Napoli ha un gusto dolce e in cucina è utilizzata cruda nelle insalate oppure come ingrediente per piatti salati o dolci.

Turbante turco

La zucca turbante turco (Cucurbita maxima var. turbante turco) è caratterizzata dalla forma a fungo che divide il frutto in 2 parti: una parte superiore, di grandi dimensioni e solitamente di colore rosso, e una inferiore, più piccola e di colorazioni varie.
La buccia è liscia nella parte superiore mentre presenta bollosità e imperfezioni in quella inferiore.
La polpa è di colore arancio, ha gusto un gusto dolce e consistenza farinosa.
In cucina viene utilizzata come ingrediente per piatti come zuppe o purè.
Questa varietà è molto apprezzata a fini decorativi vista la forma piuttosto bizzarra. 

Violina

La zucca violina (Cucurbita moschata var. violina) è caratterizzata da un frutto allungato di colore giallo-nocciola leggermente strozzato al centro, la buccia è rugosa e presenta delle costolature longitudinali poco profonde. La polpa è di colore arancio vivace e ha un gusto molto apprezzato.
In cucina viene utilizzata per preparare zuppe o vellutate oppure come ingrediente di piatti più complicati.

Hubbard

La zucca hubbard (Cucurbita maxima var. hubbard large blue) è una varietà tipicamente coltivata nel Nord America.
Di medie dimensioni, è caratterizzata da una forma allungata e irregolare; la buccia ha una colorazione grigiastra tendente al verde, è rugosa e presenta delle costolature longitudinali poco appariscenti. La polpa è di colore giallo-arancio ed è molto gustosa.
In cucina viene utilizzata per preparare zuppe o purè oppure come ingrediente per piatti più complicati.

Butternut

La zucca Butternut (Cucurbita moschata var. butternut) è originaria del Nord America.
È caratterizzata da una forma allungata leggermente allargata alla base. La buccia è liscia, di colore giallo-nocciola e poco spessa rispetto alla media. La polpa è compatta e di colore giallo-arancio. Ha un sapore molto apprezzato che tende al dolce, per questo in cucina è utilizzata per preparare purè o vellutate oppure come ingrediente per piatti più complicati.

Marina di Chioggia

La zucca Marina di Chioggia (Cucurbita maxima var. marina di Chioggia) è una delle zucche più coltivate in Italia.
È caratterizzata da una forma rotondeggiante schiacciata, è di colore verde-grigiastro con costolature definite. La polpa è giallo-arancio, spessa e ancorata saldamente alla buccia, che si presenta ruvida con imperfezioni e bollosità.
Il sapore della “marina di Chioggia” è molto apprezzato in cucina, questa zucca è indicata soprattutto per preparare vellutate o come ingrediente per piatti più complessi come gnocchi o risotti.

Scheda colturale

Nome latino Cucurbita maxima, cucurbita moschata
Ciclo produttivo Annuale
Semina consigliata Contenitore
Quantita semi 1
Distanza tra file 180 cm / 210 cm
Stima piante per mq 1
Durata media coltivazione 100 gg / 150 gg
Media di giorni per nascita 10 gg / 12 gg
Temperatura minima 10 °c
pH terreno 6.00 / 7.00
Coltivabile in vaso no
Iscriviti subito alla newsletter