Chiudi

LEGGI E IMPARA

Orto in estate: cosa piantare?

L’orto in estate è nel pieno della sua attività. Quindi una domanda fondamentale diventa: cosa piantare nell'orto? Concentratevi certo su annaffiature e raccolti, ma non dimenticate che in questi tre mesi bisogna pensare anche a piantare gli ortaggi in vista della stagione fredda. Semine e trapianti sono all’ordine del giorno anche in estate, solo in questo modo potrete assicurarvi raccolti continuativi in autunno e in inverno.

I suggerimenti che seguono sono indicativi per gli orti del Nord Italia. Chi abita al Centro della Penisola, non dovrà far altro che anticipare le semine e i trapianti di 15 giorni rispetto ai consigli riportati di seguito. Chi abita al Sud e nelle isole, invece, dovrà cominciare questi lavori con un anticipo maggiore, che generalmente si attesta intorno a 25 giorni.

A luglio i protagonisti sono bietole, fagiolini nani e finocchi precoci

orto in estate

Così come a giugno, anche a luglio l’orto si rinnova con nuove semine, iniziando proprio da  prezzemolo e bietole da coste. Nella prima metà di luglio, invece, procedete pure con bietole da orto, fagiolini nani e finocchi precoci, mentre lasciatevi per l’ultima metà il finocchio da raccogliere in autunno.

Trapiantate per tutto il mese indivia riccia, lattuga da cespo, porro e scarola. Luglio, poi, è il mese ideale per il trapianto dei cavoli, organizzate a dovere i lavori, cavolfiori, broccoli, cavoli cappuccio invernale, cavoletti di Bruxellesverze e sedani, infatti, vanno trapiantati nei primi 15 giorni del mese mentre finocchi e radicchio di Chioggia precoce nelle ultime due settimane.

Trapianti di lattuga e radicchio, agosto è il mese giusto

orto in estate

Agosto è un mese cruciale, oltre ad annaffiare gli ortaggi, avrete la possibilità di mettere a dimora molte specie che andranno a produrre nei mesi freddi dell’anno, o addirittura nella prossima primavera.

Avete tempo fino al 15 agosto per seminare il finocchio a raccolta autunnale, il resto del mese potrete invece mettere a dimora i semi di cicoria e lattuga da taglio, di ravanello, di rucola, di spinacio e di valerianella. Il prezzemolo, invece, può essere seminato indistintamente per tutta la durata di agosto.

In questo mese si effettuano i trapianti di molti ortaggi, le piantine di catalogna, indivia riccia, lattuga da cespo, radicchio di Chioggia tardivo, radicchio di Castelfranco, radicchio di Treviso tardivo e scarola vanno messe a dimora fino ai primi di settembre. Le ultime 2 settimane di agosto dedicatele al trapianto di cavolo cappuccio invernale precoce e di radicchio tardivo di Verona. I primi 15 giorni di agosto invece sono intensi, questo periodo vi consente di trapiantare le ultime piante di cavolfiore, broccolo, cavolo cappuccio invernale tardivo, cavoletto di Bruxelles, verza, finocchio, radicchio precoce di Treviso e radicchio precoce di Verona.

A settembre i lavori nell’orto non sono ancora terminati

orto in estate

I lavori nell’orto di settembre non hanno nulla da invidiare ai mesi estivi appena passati.

Seminate in pieno campo la cipolla bianca, il ravanello e il prezzemolo non oltre i primi 15 giorni di settembre. Per tutto il mese, invece, potrete seminare le cicorie (da taglio e da cespo), la lattuga da taglio, la rucola, lo spinacio e la valerianella. Mentre seminate non scordate che dovrete anche trapiantare la catalogna, la cicoria pan di zucchero, il finocchio, il radicchio di Chioggia tardivo, il radicchio di Castelfranco, il radicchio tardivo di Treviso e il radicchio di Verona, ortaggi che vanno messi a dimora nella prima quindicina di settembre. Rilassatevi un po’ nelle ultime due settimane del mese, in questo periodo potrete trapiantare solamente il radicchio tardivo di Verona e il porro, quest’ultimo, però, potrà essere messo in campo anche nelle prime due settimane di settembre.

Altri articoli:

Iscriviti subito alla newsletter