Chiudi

DAL MONDO DEGLI ORTI

Nell'orto sociale “Magia”, giovani e anziani lavorano insieme

L’orto sociale “Magia” di Modugno è un posto speciale, un pezzo di verde incontaminato che da anni, tra una zappata, un raccolto e una risata in compagnia, permette a giovani e meno giovani di incontrarsi e confrontarsi.

M.A.G.I.A. nasce come progetto biennale finanziato da un bando, ma l’entusiasmo per il “Meeting tra Anziani e Giovani per un Invecchiamento Attivo” non si è ancora esaurito e l’iniziativa continua spedita, proponendo ogni anno nuove attività.

Andiamo nei pressi di Bari a conoscere la piccola comunità che dal 2014 dà vita all’universo dell’orto Magia!

Dal 2014 l’orto Magia coltiva relazioni umane

Orto sociale Magia: com'è nato?

Nel 2014 la cooperativa S.A.I.D. decide di partecipare a un bando atto a promuovere le iniziative di solidarietà nei confronti degli ultracinquantenni: è chiaro che a Modugno non esiste un luogo di aggregazione che permetta a questa generazione di esprimersi e di essere valorizzata per quello che è realmente.

L’idea della cooperativa è semplice: creare degli orticelli da far gestire a ultracinquantenni e coinvolgerli in attività con scolaresche, familiari e nipoti, più o meno grandi; un po’ come accade spontaneamente negli orti comunali di Modena.

Certo, l’orto sociale Magia è aperto a tutti e prima di essere un luogo in cui raccogliere ortaggi è un ambiente in cui star bene e divertirsi, parlare e confrontarsi, scambiarsi idee e ricevere qualche consiglio, e non solamente quelli legati alle verdure.

Entrando in questo spazio di poco più di 4000 mq si respira veramente un’aria magica, ricca di vita e di vitalità, in cui le differenze, tutte, non solo quelle dettate dalla data di nascita, vengono meno per vivere in armonia la collettività.

Il progetto dell’orto M.A.G.I.A. (acronimo di Meeting tra Anziani e Giovani per un Invecchiamento Attivo) è andato così bene che al termine dei finanziamenti la cooperativa ha deciso di portare avanti l’iniziativa in autonomia, aiutandosi solamente con i contributi recuperati durante le attività svolte nell’orto.

Certo, perché questa attività ha superato ogni più rosea aspettativa: anno dopo anno gli ortolani provetti si sono moltiplicati e con loro anche le proposte verso l’esterno.

Un gruppo così tanto attivo e unito da divenire comunità

Orto sociale Magia, giovani e anziani insieme

All’orto Magia “ne combinano proprio di tutti i colori”: uomini, donne, bambini, cani, studenti, curiosi o mangioni, tutti sono i ben accetti. Se arrivi con il broncio troverai sempre qualcuno con cui confrontarti e magari una battuta che riecheggia tra gli ortaggi saprà anche farti tornare il sorriso!

Diciamo che questa potrebbe essere la descrizione di quel che è la prima occupazione dell’orto: accogliere le persone. Poi però si svolgono tutte le attività pratiche proprie di chi coltiva la terra, quelle per cui serve sporcarsi le mani di terra, la fronte di sudore e gioire il giorno del raccolto!

Cominciamo daccapo, l’orto è coltivato da sempre secondo pratiche ecocompatibili applicate anche grazie all’aiuto di esperti agronomi, pronti ad affiancare i coltivatori in caso di necessità e a prodigarsi in corsi di orticoltura aperti a tutti.

Nell'orto anche i più anziani hanno una vanga in mano. E non solo, hanno pure il compito di insegnare ai più giovani le tecniche di coltivazione tradizionali e l’amore per la propria terra e i suoi prodotti tipici.

Queste attività sono state un collante iniziale, la base che ha trascinato il gruppo e creato la consapevolezza per aprire un GAS, Gruppo di Acquisto Solidale. Un modo per permettere a tutti di acquistare a prezzi competitivi gli ortaggi che non crescono in orto. Sommando le richieste di verdura di tutta la comunità, si riesce infatti a comprare all’ingrosso, da fornitori fidati e a prezzi più bassi!

Una zona relax e un forno in terra cruda

Orto sociale Magia: il forno in terra cruda

L’orto sociale Magia però non vive solo all’interno delle aiuole coltivate, la sua forza aggregativa è data dalla possibilità di passare in questo spazio anche solo per un saluto all’ombra dell’uliveto o comodamente seduti sulle panchine dell’area pic-nic.

All'interno di questa zona relax nel 2016 è stato costruito un forno in terra cruda completamente realizzato dai protagonisti dell’iniziativa, la comunità che ruota intorno a questo luogo magico perso nelle campagne pugliesi. E con il nuovo forno pagnotte e focacce, pizze e panini appaiono durante i ritrovi domenicali di questa famiglia allargata.

L’area pic-nic è sempre stata pronta ad accogliere le persone, ma è stata anche teatro delle moltissime iniziative di autosostentamento: dai mercatini alle serate musicali, ai semplici barbecue comunitari.

Quante sono le attività qui a Modugno? Tantissime, dalla gestione permaculturale delle coltivazioni, al ciclo dei rifiuti pienamente sostenibile, dai corsi di orticoltura a quelli di cucina tradizionale; e solo per citarne qualcuna.

Un grosso in bocca al lupo all’Orto sociale Magia!

Orto sociale magia, il futuro

Non possiamo che augurare alla comunità dell’orto Magia di continuare così; di più non si può chiedere a un’iniziativa, se non quella di avere, come in questo caso, un gruppo di persone unito che porta avanti una vita comunitaria in modo armonioso, sia con se stessi che con l’ambiente che li circonda.

Credits: Orto Magia

Altri articoli:

Iscriviti alla newsletter