Chiudi

DAL MONDO DEGLI ORTI

Secoli di orto sociale: la storia della Tenuta delle Tre Fontane

La storia della Tenuta delle Tre Fontane affonda le sue radici secoli fa. È una storia molto travagliata, dove l’agricoltura ha un ruolo centrale, che mantiene ancora oggi. Lo scrittore Gianni Rivolta le ha dedicato un libro, “La Tenuta delle Tre Fontane, dal Medioevo agli orti urbani”. Ma cos’ha di così speciale questo luogo?

La Tenuta si estende per quasi 500 ettari nella campagna romana, vicino all’EUR, sulla sinistra della via Laurentina. Nel 1800 la nomea della Tenuta non era delle più positive, il territorio era una palude infestata dalla malaria, perciò pellegrini e romani non osavano nemmeno mettere piede in quella che veniva soprannominata la “Tomba di Roma”.

Fu solo a cavallo tra il 1800 e il 1900, grazie al lavoro incessante dei monaci trappisti dell’abbazia e di tantissimi detenuti condannati ai lavori forzati, che la palude venne bonificata, per poi conoscere (qualche anno dopo) il grande fenomeno dell’urbanizzazione.

Un periodo che vide la costruzione dei quartieri Eur, Ottavo Colle e Cecchignola, la cui edificazione, per fortuna, non andò a intaccare completamente i paraggi. Ancora oggi c’è una porzione del territorio che resiste al cemento, anche di fronte ai futuri progetti edili, quelli che sorgeranno tra via di Grottaperfetta e via Ballarin: si tratta del cosiddetto I 60.

Per preservare quel luogo, si è cosituito un gruppo di cittadini che attivamente s’impegna a valorizzarlo. La Tenuta, infatti, ospita diversi orti urbani gestiti da un’associazione di volontari: il valore di questi orti è altissimo, in quanto partecipano ai “lavori” anche ragazzi con disagi, gruppi scout, ex carcerati. Inoltre, vengono portati avanti altri progetti “speciali”, ad esempio l’ ”orto dei bimbi” -  dedicato ai più piccoli - le visite guidate e i vari eventi organizzati con la collaborazione del VIII municipio di Roma.

Tenuta tre Fontane

Non sappiamo se l’I 60 porrà fine a questa bellissima esperienza, ma a giudicare dalla storia pare che nulla sia riuscito a fermare zappe e vanghe per secoli. La nostra speranza e il nostro augurio è che la Tenuta delle Tre Fontane superi anche quest’ulteriore prova.

Foto Credits: Orti Urbani Tre Fontane

Altri articoli:

Iscriviti subito alla newsletter