Chiudi

LEGGI E IMPARA

Orto sul balcone: come coltivare il melone in terrazzo

L’orto sul balcone è la scelta migliore per chi, pur abitando in città, non riesce a fare a meno di prodursi il cibo. Come il peperoncino, anche il melone si coltiva benissimo in vaso, non perdete quindi l’occasione di raccogliere questo frutto gustoso e profumato direttamente dal vostro orto in terrazzo.

Come iniziare a coltivare il melone in vaso

coltivare il melone

La scelta migliore per coltivare il melone è quella di acquistare delle piantine da mettere a dimora da metà aprile in poi, sempre che le temperature minime non scendano mai, nemmeno di notte, sotto i 15 °C.

Utilizzate vasi capienti, profondi almeno 40 - 45 cm; sistemate sul fondo uno strato di argilla espansa e riempiteli con un terriccio mediamente sciolto arricchito con qualche manciata di letame maturo.

Melone sul terrazzo: quali piante scegliere al vivaio?

coltivare il melone

Esistono tantissime varietà di melone ma solo quelle a frutto medio-piccolo sono indicate per la coltivazione in vaso.
Al momento opportuno, acquistate piantine di melone retato o cantalupo che presentano almeno 4 foglie vere. Queste specie, indicate per l’orto sul balcone, producono frutti buonissimi di piccole dimensioni.

Il trapianto, una fase indispensabile per lo sviluppo della pianta

Trapiantate il melone inserendo al centro di ogni vaso una singola pianta.
Posizionate il contenitore nei pressi di una ringhiera per permettere al melone di arrampicarsi sul sostegno oppure inserite nel terriccio dei pali che sostengano la pianta nel suo sviluppo verticale.
Qualche giorno dopo il trapianto, il melone ricomincerà a crescere, è proprio questo il momento adatto per eliminare l’apice della pianta fino a mantenere 4 foglie vere: trucchetto che limiterà lo sviluppo della vegetazione a favore della fruttificazione.
Per lo stesso motivo, una volta che la pianta svilupperà rami laterali, accorciateli lasciando 4 foglie vere per ramo.

Raccogliere un melone maturo e gustoso, le cure necessarie

coltivare il melone

Annaffiate le piante di melone regolarmente con buone quantità d’acqua ma evitate il ristagno nel sottovaso, specie se la frutta sta maturando.
Per migliorare il sapore dei meloni, diradate i frutti quando sono grandi come una noce lasciandone uno per ramo a completare la maturazione.

Quando si può raccogliere? State attenti, non è così semplice capire quando i meloni sono pronti per essere colti, l’esperienza affinerà la tecnica, nel frattempo seguite i nostri consigli e scoprite tutti i trucchi per tentare di azzeccare il momento giusto.

Altri articoli:

Iscriviti alla newsletter