Chiudi

STAR BENE CON LE PIANTE

Abbronzatura non te ne andare, i 5 cibi migliori per mantenerla a lungo

“A A Abbronzatissima” è il celeberrimo tormentone estivo di Edoardo Vianello che dal ‘63 non smettiamo di cantare: sarà perché l’abbronzatura non passa mai di moda.

L’importante è che essa sia “sana” e graduale: proteggersi adeguatamente dai raggi solari con creme specifiche e non esporsi nelle ore centrali della giornata sono due regole fondamentali per mantenere in salute la pelle.

Una volta conquistata la tanto osannata tintarella, cosa possiamo fare per non farla scappare? Mangiare! Ecco alcuni cibi per mantenere a lungo l’abbronzatura e favorire la produzione di melanina.  

Il Melone

abbronzatura

Se con il prosciutto ci sta a pennello figuriamoci con il sole. È uno dei frutti più apprezzati dell’estatedolce e zuccherino, il melone contiene vitamina A e carotenoidi in abbondanza. La varietà più nota è la Cantalupo, coltivata nelle zone dal clima mite e soleggiato. Attenzione però, ci sono molte altre varietà meno note davvero prelibate.

Le Pesche

abbronzatura

Non è l’unico a contenere carotenoidi, anche le pesche ne sono ricche, e come loro tutta la frutta e la verdura di colore rosso oppure giallo. Scegliete voi se farvi conquistare dalla varietà a pasta gialla o da quella a pasta bianca, il risultato sarà sicuramente il medesimo.  

Il peperoncino, gli agrumi, i mirtilli, i kiwi e i pomodori

abbronzatura

A seguire nella classifica degli amici per la pelle e dell'abbronzatura, troviamo senza dubbio il peperoncino, e con lui tutti gli “amici per la pelle” che contengono grandi quantità di vitamina C, ad esempio gli agrumi, i mirtilli e i kiwi: quest’antiossidante è particolarmente efficace nel riparare dall’interno i danni provocati da un’esposizione prolungata al sole. Lo stesso compito è affidato al licopene, di cui i pomodori sono ricchi, soprattutto se ben maturi.

Il basilico e l’olio di oliva

abbronzatura

Pelle morbida ed elastica dopo una giornata al mare? Ci pensano basilico e olio d’oliva, che vanno a braccetto con la vitamina E.

Non dimenticate comunque che la lista dei cibi che aiutano a mantenere un’abbronzatura sana e prolungata comprende anche: angurie, fragole, banane, menta e soia.

“Quando il viso tuo nerissimo… tornerà di nuovo pallido”, eh no, il viso per essere pallido dovrà aspettare ancora un bel po’, caro Edoardo! ;)

Altri articoli:

Iscriviti subito alla newsletter