Chiudi

Biodiversità e curiosità

Conserva di pomodoro al vapore Valfrutta: 5 cose da sapere

Conserva di pomodoro al vapore Valfrutta: 5 cose da sapere

La qualità dei pomodori italiani, raccolti e lavorati in giornata. Scopri da dove arriva tutta la bontà della conserva di pomodoro al vapore Valfrutta

Le conserve di pomodoro Valfrutta nascono grazie al lavoro solerte dei nostri 14 mila soci agricoltori che quotidianamente si impegnano per produrre ortaggi di primissima qualità, sottostando a rigidi regolamenti interni che assicurano un approccio ecocompatibile.
Ecco le 5 cose da sapere sulla conserva di pomodoro al vapore di Valfrutta: se non la producessimo con così tante attenzioni, non sarebbe così buona!

La conserva di pomodoro 3 volte sostenibile!

La conserva di pomodoro 3 volte sostenibile!

Le conserve di pomodoro Valfrutta vengono prodotte in una realtà che ha scelto di essere sostenibile in ogni suo aspetto, ambientale, sociale ed economico: ecco perché siamo soliti dire che la nostra passata di pomodoro è tre volte sostenibile!
Ebbene si, i nostri soci agricoltori operano nel rispetto dei principi di mutualità e solidarietà, certi di essere valorizzati grazie ad una remunerazione adeguata e rispettosa della loro attività quotidiana. Inoltre possono contare continuamente sui tecnici agronomi della cooperativa, pronti a intervenire per aiutare i contadini offrendo loro consigli sulle colture ma anche indicazioni utili a diminuire gli sprechi di risorse.
Certo, perché in Valfrutta si coltiva secondo i principi della lotta integrata e della sostenibilità ambientale, un tipo di agricoltura che prevede di ridurre al minimo gli sprechi, evitando quanto più possibile l’uso di ogni composto chimico e valorizzando le risorse naturali del territorio.
Non solo, Valfrutta ha deciso di far muovere le merci solo via treno, evitando di far correre più di 5500 camion si è riusciti a produrre circa 6000 tonnellate di CO2 in meno, non male come risultato! E non è finita qui, abbiamo deciso di valorizzare anche gli scarti di lavorazione, le circa 50 mila tonnellate che vengono prodotte sono riutilizzate per generare energia oppure lavorate e consegnate ai soci agricoltori per l’uso in ambito agronomico o zootecnico!

Tutto il sapore del pomodoro appena colto grazie alla cottura al vapore

Tutto il sapore del pomodoro appena colto grazie alla cottura al vapore

Il segreto della conserva di pomodoro Valfrutta sta nell’attenzione con cui vengono gestite le materie prime ma anche alla maestria con cui vengono lavorate.
Abbiamo scelto di cucinare al vapore per esser certi che siano preparati con dolcezza, così da preservare le caratteristiche eccelse dei nostri pomodori italiani. Questa tecnica riduce i tempi di lavorazione senza stressare le fibre degli ortaggi, in questo modo si preservano le qualità della materia prima sia in termini organolettici che qualitativi. Ciò significa che durante la cottura i nostri pomodori non perdono sapore e preservano tutte le loro sostanze nutritive.
Inoltre con questo metodo le nostre conserve di pomodoro presentano un corpo e una densità fuori dal comune, che unite al sapore e alle caratteristiche nutritive, le rendono un prodotto di altissima qualità!

Agricoltura di precisione per diminuire gli sprechi

Agricoltura di precisione per diminuire gli sprechi

I pomodori che si utilizzano per preparare la passata di pomodoro Valfrutta provengono da coltivazioni in cui è incentivato l’utilizzo di agricoltura di precisione.
Questo approccio permette all’agricoltore di sapere in modo puntiglioso come stanno le sue piante, così da sapere precisamente quanta acqua dovrà distribuire e il momento migliore per farlo. Ma non solo, a differenza di quel che accade in agricoltura tradizionale, questo metodo permette di usare molto meno concime, perché verrà sparso solo ed esclusivamente se le piante ne hanno veramente bisogno. E lo stesso si dica per la lotta alle malattie, nelle coltivazioni di pomodori Valfrutta si usano metodi agronomici per scongiurare le patologie e gli insetti vengono debellati esclusivamente con tecniche dal basso impatto ambientale ed ammesse in agricoltura biologica.

Le sementi di pomodoro Valfrutta sono uniche!

Le sementi di pomodoro Valfrutta sono uniche!

I semi di pomodoro usati dai nostri soci agricoltori provengono da Tera Seeds, azienda che fa parte del nostro gruppo.
Grazie al lavoro di selezione, Valfrutta vanta semi biologici di prima qualità delle più svariate varietà di pomodoro, così da offrire ad ogni contadino una semente adatta al proprio terreno e al clima in cui coltiva.
Non solo, grazie al progetto VA.PO.RE, Tera Seeds sta promuovendo la diffusione di varietà di pomodoro tradizionali resistenti alle malattie. In questo modo le coltivazioni sono più sane e hanno un minor impatto ambientale, inoltre si valorizzano le eccellenze nostrane permettendo ai soci agricoltori di mantenere le tradizioni con lo spirito di chi guarda al futuro.

La filiera produttiva corta del pomodoro: dal seme allo scaffale

La filiera produttiva corta del pomodoro: dal seme allo scaffale

Filiera produttiva corta significa aver la possibilità di supervisionare ogni singolo passaggio svolto dal prodotto, dalla genesi fino allo scaffale. Con Tera Seeds, Valfrutta assicura ai suoi clienti una filiera corta che comincia ancor prima della coltivazione.
Si passa poi alla coltivazione, i 5.500 ettari dei soci agricoltori producono ogni anno più di 450.000 tonnellate di pomodoro italiano per i nostri prodotti: passate di pomodoro, pomodori pelati, sughi e polpa di pomodoro fine!
Ogni prodotto, però, ha bisogno della materia prima adatta, ed è per questo che i ciliegino e i pomodori pelati di Valfrutta provengono solo da aree votate della Puglia mentre i pomodori usati per le passate e la polpa di pomodoro dal Lazio e dall’Emilia Romagna!
Se le coltivazioni durano mesi, i 5 centri di lavorazione Valfrutta hanno meno di 24 ore per raccogliere i pomodori e lavorarli! Gli ortaggi vengono trasformati nella stessa giornata in cui vengono colti così da esser certi di preservare i sapori e le qualità che solo il fresco può assicurare.
Ed è così che in meno di 24 ore, i pomodori che raggiungono le sedi Valfrutta possono essere portati sugli scaffali dei rivenditori, certi del successo che solo un prodotto di prima qualità può offrire.

Altri articoli: