Chiudi

Benessere a tavola

Fagiolini: lessi o in padella, ecco 5 gustose e veloci soluzioni

Fagiolini: lessi o in padella, ecco 5 gustose e veloci soluzioni

Leggeri, saporiti, sazianti. Sono i fagiolini, l’ingrediente dell’estate. Ma come portarli in tavola? Cinque idee per cucinare i fagiolini con semplicità e gusto

Quando il caldo estivo comincia a farsi sentire, vuol dire che è arrivato il momento di portare in tavola i fagiolini. Hanno tutte le qualità tipiche degli ortaggi - sono ricchi di acqua, di vitamine e di minerali, tra cui calcio, fosforo e magnesio – ma in realtà, parlando in termini botanici, appartengono alla famiglia dei legumi. In particolare, come suggerisce il loro stesso nome, non sono altro che il baccello immaturo del fagiolo. E, un po’ come le taccole, sono varietà mangiatutto: dei fagiolini non si butta via (quasi) niente, il baccello viene consumato intero, senza sgranare i semi.

Sapore delicato, consistenza tenera, massima versatilità e, dettaglio che non guasta mai, alto potere saziante: farne a meno sarebbe un vero peccato. Ma come cucinare i fagiolini? Ecco cinque idee che potrebbero fare al caso vostro.

Partiamo dalle basi: come cucinare i fagiolini lessi

Partiamo dalle basi: come cucinare i fagiolini lessi

Che vogliate gustarli caldi o freddi, come contorno o condimento per la pasta, da qui non si scappa: se acquistate i fagiolini freschi, è necessario bollirli prima di utilizzarli in qualsiasi preparazione. Vi basterà pulirli eliminando le estremità e lasciarli cuocere per circa venti minuti in una pentola piena di acqua bollente e una manciata di sale. Scolate, ed ecco fatto.

Se il tempo scarseggia e di stare ai fornelli proprio non vi va, detto fatto: condite i fagiolini con olio extravergine di oliva, una spruzzata di limone e aromi a vostra scelta, come origano o menta. Un contorno salutare, fresco e velocissimo da preparare.

Ancora più buoni: fagiolini in padella

L’ingrediente fondamentale? Una noce di burro – non esagerate con le quantità, i fagiolini hanno un sapore delicato e il burro rischierebbe di coprirlo. 

  • Sbollentate i fagiolini per qualche minuto;
  • Fate rosolare la cipolla sminuzzata in una noce di burro, fino a quando non sarà sciolto;
  • Aggiungete i fagiolini, chiudete il coperchio e aspettate la fine della cottura; 

Il risultato sarà un po’ meno light, ma molto gustoso. Altrimenti, se di utilizzare il burro proprio non vi va, sostituitelo con dell’olio extravergine.

Arrivati a questo punto, nulla vieta di cucinare i fagiolini in forno. Dopo averli ripassati in padella con la cipolla, disponeteli in una teglia ben unta e spolverizzate la superficie con abbondante pangrattato e formaggio grattugiato. Perfetto per un secondo piatto vegetariano e buonissimo.

Più fresco non si può: fagiolini all’insalata

Più fresco non si può: fagiolini all’insalata

Nelle giornate più calde, una ricca insalata può essere la soluzione giusta per pranzi e cene, e i fagiolini possono giocare un ruolo importante.

Oltre al classico abbinamento con le patate, potete provare i fagiolini anche con i pomodori freschi, le carote o il mais. Ottimo anche l’abbinamento con le uova sode, aromatizzate con un pizzico di erba cipollina. Insomma, all’insalata di fagiolini potete aggiungere gli ortaggi che più vi piacciono.

E per dare alla vostra insalatona una marcia in più, insaporite il tutto con una gustosa vinagrette realizzata con olio, aceto, succo di limone, aglio e prezzemolo tritato

La coppia vincente? Fagiolini al pomodoro!

La coppia vincente? Fagiolini al pomodoro!

La dolcezza dei fagiolini si sposa alla perfezione con l’acidità tipica del pomodoro, ed ecco perché i fagiolini in umido sono un must intramontabile. Realizzarli è, anche stavolta, davvero semplice:

  • Sbollentate i fagiolini per pochi minuti;
  • Ripassateli in padella con aglio, peperoncino e pomodoro. 

Difficile trovare una ricetta così semplice che sia anche così buona, leggera e salutare. I fagiolini in umido, poi, sono perfetti anche come condimento per la pasta. Basterà tagliarli a tocchetti, rigirarli in padella insieme alla pasta e spolverare con abbondante parmigiano.


Fresco e cremoso: il Pesto di fagiolini

Fresco e cremoso: il Pesto di fagiolini

Un’ottima alternativa al classico pesto di basilico, ma anche un modo molto efficace per far mangiare i fagiolini a chi proprio non vuole mangiarli, come ad esempio i bambini. Ecco i passaggi:

  • Cuocete i fagiolini per qualche minuto o in pentola, oppure al vapore;
  • Trasferiteli in una ciotola e aggiungete mandorle pelate (o pinoli o noci, a seconda dei vostri gusti), pecorino romano, basilico (o menta), sale, olio d’oliva, e, se volete, uno spicchio d’aglio;
  • Frullate il tutto fino a ottenere una crema liscia e omogenea. 

A questo punto, a voi la scelta: potete usare il composto per condire la pasta e portare in tavola un piatto fresco e profumato, ma anche per arricchire delle croccanti bruschette, magari aggiungendo i pomodorini.

Tra minestre, torte salate o I modi in cui cucinare i fagiolini sono davvero tanti, e tutti semplicissimi. Ora sta a voi!

Altri articoli:

Iscriviti alla newsletter