Chiudi

CURIOSITÀ IN CUCINA

Ma che freddo fa, 4 zuppe autunnali da non perdere

Per scaldarsi e resistere al freddo autunnale non c’è niente di meglio di una zuppa fumante preparata con le nostre amate verdure.

Castagne, zucca, barbabietola e cipolla, sono gli ingredienti principali di questi buonissimi piatti caldi, tutti da provare.

Non lasciatevi sfuggire la possibilità di cucinare queste 4 zuppe autunnali!

In autunno non può mancare la zuppa di zucca

Zuppa di zucca

La zucca e il suo sapore delicato sono il simbolo dell’autunno, e la zuppa di zucca non può che essere il piatto ideale in questo periodo.

La si prepara sotto forma di vellutata, facendo bollire della zucca in brodo vegetale e lessando a parte delle patate. A cottura ultimata gli ingredienti vanno uniti e frullati fino a raggiungere la consistenza corretta.

A completare il piatto, si aggiunge un po’ di formaggio grattugiato e una spolverata di pepe. Terminano la composizione dei buonissimi dadini di pane abbrustolito.

Boršč, la zuppa che arriva dall’est Europa

Boršč, zuppa di barbabietola

Il Boršč è una zuppa di barbabietole rosse tipica dell’est Europa. Questo piatto viene servito durante le festività, ma è anche la portata ideale per scaldare il corpo e lo spirito durante i periodi più freddi dell’anno.

Per prepararla fate bollire le barbabietole in acqua bollente per mezz’ora, quindi affettatele e sistematele in una pentola capiente insieme ad acqua, cipolla, foglie d’alloro, qualche goccia di succo di limone, pimento, olio, sale e pepe.

La zuppa di barbabietole rosse va poi cotta a fuoco basso per un’altra mezz’ora, quindi può essere impiattata in tazze e servita con un pizzico di prezzemolo tritato.

Zuppa di castagne? Piatto povero ma ricco di nutrienti!

Zuppa di castagne

Se la zucca è l’ortaggio autunnale per definizione, le castagne sono il frutto più rappresentativo di questa stagione. Sono un alimento povero che ha moltissime applicazioni in cucina: possono essere utilizzate per preparare dolci come il castagnaccio oppure possono essere cotte al forno o bollita in pentola, ma in autunno la ricetta più sfiziosa a base di castagne resta comunque la zuppa.

Vi bastano 10 castagne arrostite per persona. Mettetele a cuocere in abbondante brodo di carne e, quando saranno ben ammorbidite, passatele al setaccio.

Amalgamate le castagne a del prezzemolo pestato e ad un tuorlo d’uovo, quindi unite il brodo in cui è stata cotta la frutta. Ed ecco fatto: la zuppa di castagne è pronta per essere assaporata al calduccio insieme alle persone care.

Zuppa di cipolle gratinata: vanto della cucina francese!

Zuppa di cipolle

La zuppa di cipolle è il piatto ideale per scaldarsi dopo una fredda giornata autunnale. Si tratta di una ricetta antica che nel corso dei secoli è stata modificata fino a diventare un piatto tipico della cucina francese.

Tagliate la cipolla a rondelle e cucinatela a fuoco basso per una decina di minuti, quindi aggiungete in pentola un cucchiaino di zucchero, poi continuate la cottura stando ben attenti a non far scurire le rondelle.

Quando la cipolla inizia a prendere colore, spolveratela con della farina passata al setaccio, quindi mescolate dolcemente per qualche minuto.

Aggiungete del brodo di carne e cucinate a fuoco moderato per un’altra mezz’ora rimescolando di tanto in tanto. Impiattate in ciotole di terracotta, adagiate delle fette di pane abbrustolito sulla zuppa e spolverate il piatto con abbondante formaggio francese grattugiato (gruviera o emmenthal vanno benissimo).

Dopo qualche minuto passato in forno preriscaldato a 250 °C, potete portare in tavola una zuppa di cipolle alla francese, fumante e ricca di sapore.

Altri articoli:

Iscriviti alla newsletter