Chiudi

LEGGI E IMPARA

Quali sono i lavori indispensabili nell'orto estivo?

Durante la stagione calda ci si concentra nella raccolta gli ortaggi, talvolta dimenticando che l’orto estivo ha bisogno di essere seguito con altri lavori.

Anche il terreno richiede attenzione e cura: solo così le piante potranno regalarvi un raccolto abbondante e saporito. Ecco quali sono le attività di cui l’orto estivo non può proprio fare a meno.

Annaffiatura e vacanze: come conciliare le due cose?

orto estivo, quanto annaffiare

In estate annaffiare è indispensabile: tra vacanze lontani dall’orto, periodi di siccità e precipitazioni improvvise, gli ortaggi sono sottoposti a più stress di quanto possiate pensare.

  • Se vi allontanate da casa per un giro fuori porta di qualche giorno, bagnate in abbondanza il suolo dell’orto prima di partire, magari in due turni a distanza di qualche ora l’uno dall’altro.

  • Se le ferie durano una settimana o più, non c’è nulla da fare, per salvare le piante e il raccolto dovrete installare un impianto di irrigazione collegato a un timer o chiedere aiuto ad un fidato vicino di casa dal pollice verde.

Pacciamatura, nell’orto estivo è fondamentale

orto estivo, la pacciamatura

Non sapete cos’è la pacciamatura? Non preoccupatevi, è una tecnica molto semplice: non dovrete far altro che distribuire su tutto il terreno dell’orto uno strato di paglia alto circa 5 cm.

La pacciamatura schermerà il suolo dai raggi solari, evitando perdite d’acqua per evaporazione. Non solo: limiterà anche lo sviluppo delle piante infestanti e la conseguente competizione con gli ortaggi nella corsa all’acqua e ai nutrienti del terreno. 

Con la sarchiatura, addio infestanti

orto estivo, la sarchiatura

Se non si usa la pacciamatura, la sarchiatura rappresenta una pratica importantissima in estate, specie dopo una grandinata.

Zappettate superficialmente il terreno dell’orto non coltivato, e in particolare tra le piante dove l’irrigazione ha creato una crosta superficiale. In questo modo eliminerete le infestanti dall’orto e migliorerete il ricircolo di aria e acqua nel suolo, ristabilendo così gli equilibri naturali.

In estate questo lavoro è importantissimo perché permette di risparmiare moltissima acqua e mantenere gli ortaggi sani e rigogliosi.

Resistere alle intemperie: come rincalzare gli ortaggi

orto estivo, come rincalzare gli ortaggi

Rincalzare significa addossare un po’ di terra alla base degli ortaggi per migliorarne la stabilità rispetto alle intemperie.

Questo lavoro ha altre ripercussioni positive sulle piante, in alcuni casi permette ai vegetali di emettere nuove radici e, di conseguenza, ne migliora la capacità di recuperare acqua dal suolo. Questo è ciò che accade, per esempio, alle piante di pomodoro rincalzate.

Per altri ortaggi, la rincalzatura estiva è addirittura essenziale: se coltivate finocchio e porro, ad esempio, la rincalzatura funge da imbianchimento, un pratica che migliora la qualità organolettiche degli ortaggi rendendoli appetibili.

L’orto invernale si pianifica adesso

Orto estivo: è il momento di pianificare i trapianti dei cavoli

In estate è tempo anche di seminare gli ortaggi tipici dei mesi invernali, specie quelli che iniziano a svilupparsi durante il caldo, ma danno il meglio nel periodo freddo.

Un esempio? A luglio iniziano le semine dei cavoli invernali, in agosto invece è tempo di mettere a dimora i radicchi mentre a settembre si seminano moltissimi ortaggi da foglia, come spinaci e rucola.

Se avete bisogno di precisazioni, cercate indicazioni specifiche sulle semine nell’orto in estate nelle pagine del nostro sito.

Altri articoli:

Iscriviti subito alla newsletter