Chiudi

STAR BENE CON LE PIANTE

Quali sono le verdure ideali per la dieta primaverile?

Il clima tiepido, le prime giornate passate all’aria aperta e la tavola che si riempie di ortaggi nuovi e gustosi, in grado di soddisfare le esigenze dell’organismo in vista del cambio di stagione. Quali sono le verdure ideali per la dieta primaverile? Eccone alcune, da quelle diuretiche, a quelle più digeribili.

Sedano e asparagi tra le verdure più diuretiche

dieta primaverile, il sedano

All’interno della famiglia degli ortaggi “detox”, ossia di tutti quei prodotti dell’orto che depurano e hanno proprietà diuretiche, non può certo mancare il sedano.

Meglio se consumato crudo oppure sotto forma di centrifugato, è utile a contrastare il fenomeno della ritenzione idrica, e non solo: la sedanina, la sostanza che gli conferisce il suo caratteristico sapore, è capace di migliorare il processo di digestione e l’assorbimento dei gas intestinali.

A far compagnia all’amico sedano, tra i banchi del mercato, potete trovare sicuramente anche gli asparagi, protagonisti della dieta primaverile. Un consiglio: al momento dell’acquisto, date un occhio alle loro punte, flettetele con delicatezza e assicuratevi che non rimangano leggermente piegate, altrimenti potrebbero non essere abbastanza freschi!

Una volta a casa puliteli, lavateli in acqua corrente fredda, cuoceteli nell’asparagiera o comunque in una pentola alta, poi sfruttate a pieno i loro mille benefici. Quali? Gli asparagi sono capaci di stimolare il metabolismo e sono dei purificanti naturali.

Dieta primaverile e bruciori di stomaco: gli ortaggi per digerire meglio

dieta primaverile, le patate

Durante i cambi di stagione possono rifarsi vivi alcuni disturbi di stomaco, ad esempio l’acidità, il bruciore, la digestione lenta.

Come rimediare? Innanzitutto privilegiando metodi di cottura al vapore oppure in pentola a pressione, che sono in grado di mantenere pressochè inalterate le proprietà degli alimenti e la loro naturale digeribilità.

Le patate, ad esempio, sono tuberi che ben si prestano a questo tipo di preparazioni, in più contengono molto amido e sono facilmente assimilabili dall’organismo: conditele con un filo d’olio e prezzemolo, et voilà... il contorno è servito!

Se le patate vengono digerite in circa due ore, ci sono frutti e verdure che battono questo record vincendo con un quarto d’ora di anticipo:

  • avocado, perfetto per un’insalata mista di stagione o per il pesto da unire alla pasta; 
  • carciofi, che migliorano le secrezioni gastriche e sono ricchi di sali minerali; 
  • lamponi, ottimi per mantenere in salute l’intero apparato gastrointestinale.

Altri articoli:

Iscriviti alla newsletter