Chiudi

ALIMENTAZIONE E SALUTE

Carota, alla radice del benessere

Grazie ai suoi preziosi nutrienti, la Carota è un ottimo immunostimolante e possiede importanti proprietà antiossidanti e antitumorali

Dott.ssa Melissa Righi
Dietista
Servizio di Nutrizione Clinica e Dietetica
Ospedale Morgagni - Pierantoni - Forlì

Carnosa e croccante, la Carota deve gran parte della sua notorietà alla presenza del beta-carotene, una sostanza che all’interno dell’organismo si trasforma in vitamina A attiva. Tra i vegetali ne rappresenta la fonte più ricca: 1 kg di Carote ha infatti un contenuto di beta-carotene di circa 10 volte superiore al fabbisogno standard giornaliero.

Il beta-carotene, insieme all’alfa carotene e alla luteina sono i responsabili del colore arancio della Carota e maggiore è l’intensità di questo colore, maggiore è la presenza di questi elementi. Numerosi studi epidemiologici hanno dimostrato che bassi livelli di beta-carotene nel sangue favoriscono la predisposizione al Cancro all’utero e al seno, mentre ad esempio un consumo abituale di Carote sembra ridurre di circail 50% le probabilità di Cancro ai polmoni.

Il suo altissimo patrimonio, non solo di beta-carotene, ma anche di altri preziosi nutrienti, la rende un vero e proprio alimento-farmaco, sia in caso di malattia che come aiuto per mantenersi efficienti e in buona salute.

Le varietà
Esistono moltissime varietà di Carota che si differenziano per la forma (corte, mezzane e lunghe) ma soprattutto per il colore: rossa, gialla, bianca, nera, viola e arancione. La tipologia maggiormente diffusa e consumata è quella arancione le cui sottospecie si differenziano in base alla lunghezza della radice.

I principi attivi
Il valore nutrizionale di questo alimento è dato dal complesso dei principi attivi che la compongono, in particolare vitamine e sali minerali, zuccheri e tante fibre solubili (prevalentemente pectina) e acqua. Analizziamoli ora nel dettaglio:

• acqua (90%);

• vitamine: vitamina A e betacarotene (o provitamina A), alfa e gamma carotene, vitamina B1e B2, vitamina C, PP, E;

• carboidrati (3-7%): fruttosio, levulosio, glucosio, destrosio;

• sali minerali: ferro (fino al 7%), calcio, fosforo, magnesio, potassio, sodio, manganese, cobalto, rame, bromo, arsenico, zolfo, cloro, fluoro, iodio e zinco;

• fibre (3,1%): cellulosa e pectina;

• proteine (1,2%);

• olio essenziale: carotina;

• altri componenti: docarina, daucina, asparagina, acidi organici e tracce di ormoni estrogeni. 

Regola la digestione
Grazie a suoi preziosi principi attivi, la Carota ha notevoli effetti benefici sul nostro organismo. Innanzitutto svolge un ruolo fondamentale nell’equilibrio e nella protezione di stomaco e intestino, rinforzando per esempio le pareti dello stomaco, difendendolo da microorganismi nocivi al suo funzionamento. È consigliata nelle Gastriti e nelle Enterocoliti e agisce come cicatrizzante nelle Ulcere gastroduodenali. È inoltre un ottimo regolatore delle funzioni intestinali: aiuta la ripresa della flora batterica intestinale, trovando buon impiego nelle infezioni e tossinfezioni, dopo assunzioni prolungate di antibiotici o farmaci. Quindi è un valido eubiotico e un buon rimineralizzante. Contenendo svariate fibre, che hanno la caratteristica di assorbire più acqua rispetto a quelle comuni, la Carota è utile sia come antidiarroico (assorbendo acqua) ma anche come stimolante l’alvo per chi soffre di stitichezza (aumenta il volume delle feci), sia nell’adulto che nel bambino. Ha una funzione digestiva, quindi utile nelle digestioni lunghe e difficoltose, e carminativa aiutando cioè l’espulsione dei gas intestinali.

Tonifica fegato e reni
Grazie alla sua proprietà riparatrice per cellule e tessuti, la Carota contribuisce a tonificare il fegato, rigenerandone le cellule. Il suo consumo è considerato utile dopo Epatiti acute, attacchi biliari, indigestioni, coliche, congestione epatica e Cirrosi. Permette anche un buon compenso renale perché aiuta la produzione di urina e quindi l’eliminazione di tossine e scorie.

Un toccasana per occhi e vista
Il consumo di Carote, grazie all’alto contenuto in antiossidanti, aiuta il buon funzionamento di tutto l’apparato visivo. È stato dimostrato come la carenza di vitamina A comporta problematiche a carico della vista, soprattutto nei momenti in cui la luce naturale o artificiale è scarsa. Il consumo di Carota è pertanto utile in chi presenta questo disturbo (Emeralopia); infatti, oltre ad essere ricca in vitamina A, contiene la rodopsina, un pigmento protettivo della retina che aiuta una buona condizione visiva soprattutto nelle ore di buio. Inoltre uno studio condotto sulla popolazione finlandese di età compresa tra 40 e 83 anni ha dimostrato che una carenza di vitamina A e di beta-carotene aumenta il rischio di Cataratta.

Protegge cuore e arterie
Essendo ricche in antiossidanti e antiinfiammatori, le Carote proteggono il cuore e il sistema cardiocircolatorio, aiutano a prevenire l’Arteriosclerosi e l’invecchiamento, oltre ad innalzare il livello di globuli rossi ed emoglobina, svolgendo quindi una funzione antianemica. La Carota risulta utile anche in caso di alterazioni metaboliche come Iperglicemia, Ipercolesterolemia e Iperuricemia. In particolare, studi recenti hanno dimostrato come le fibre solubili di questo ortaggio (calcio pectato) riescano a legare gli acidi biliari che si trovano nel circolo sanguigno; questo processo porta a un maggior consumo di colesterolo da parte dell’organismo per la formazione degli acidi biliari sottratti in precedenza: questo garantisce quindi di abbassare i livelli di colesterolo circolante.

Rinforza il sistema immunitario e respiratorio
Grazie alla presenza di carotenoidi, la Carota rinforza le difese immunitarie stimolando la produzione di linfociti T (piccoli globuli bianchi che svolgono un importantissimo ruolo nei meccanismi di difesa dell’organismo). Una ricerca olandese condotta nel 1993 su 21 persone accanite fumatrici ha mostrato come assumendo una Carota al giorno si diminuisse l’incidenza delle Malattie da raffreddamento aumentando appunto il potere del sistema immunitario. Inoltre, il consumo di Carote aiuta a prevenire le infezioni dell’apparato respiratorio e a proteggerci dall’inquinamento; sembra infine che consumare anche solo una carota al giorno prevenga i Tumori epiteliali e in particolare quello ai polmoni. 

Benessere della pelle
Gli estratti della pianta sono ormai contenuti in vari prodotti della cosmesi, dalle creme solari ai preparati specifici antiacne e nei prodotti per i bambini. Grazie al contenuto di proteine vegetali, sostanze naturali affini alla pelle, la Carota svolge un’azione antirughe, idratante, emolliente ed elasticizzante, e si utilizza per prevenire l’invecchiamento cutaneo e in caso di pelle secca o screpolata. Anche il succo di Carota può essere considerato un trattamento di bellezza: se utilizzato quotidianamente come bevanda, migliora notevolmente l’aspetto della pelle.

Assumendo invece il beta-carotene in perle, per una settimana prima di esporsi al sole, si ha un aiuto contro gli eritemi solari. 

Tratto da

Elisir di Salute (copyright)
il punto di vista di medici e ricercatori
maggio/giugno 2015

Altri articoli:

Iscriviti alla newsletter