Chiudi

CURIOSITÀ IN CUCINA

Dalla padella alla piastra: come cucinare l'indivia belga

Spadellata o gratinata, al vapore o aromatizzata, è buona in tutte le salse. Se vi è venuta voglia di provare un contorno veloce e saporito, che non sia la classica insalata o misticanza di stagione, ecco tutte le idee per cucinare l’indivia belga, senza rinunciare al gusto e alla leggerezza.

Una varietà di cicoria a foglia bianca

Indivia belga, ortaggio invernale

L’indivia belga è una varietà di cicoria che si raccoglie tra l’autunno e l’inverno, e per la precisione tra settembre e la fine di novembre. Le sue origini sono nordiche, lo rivela il suo nome più comune, ma anche gli appellativi meno noti, come ad esempio cicoria di Bruxelles o Witloof, che letteralmente significa “foglia bianca”. Questa sua ultima, inconfondibile peculiarità è dovuta alla tecnica di coltivazione a cui è sottoposta: l’indivia belga viene infatti coltivata al buio, cosicchè le fibre delle foglie possano rimanere candide, morbide e certamente più appetibili.

Ora che è arrivata (finalmente) in tavola, ecco come potrete cucinare l’indivia belga.

Formaggio, insalata e indivia... che piatto!

Indivia belga e insalata

Utilizzare l’indivia belga cruda è sicuramente la scelta più facile e veloce per chi non ha molto tempo da dedicare ai fornelli. Ottima opzione per preparare la schiscetta per l’ufficio, le sue foglie croccanti e tenere risultano perfette in abbinamento ai formaggi stagionati o piccanti, come, ad esempio, il gorgonzola. Non dimenticate anche la frutta a guscio, e in particolare le noci, oppure gli agrumi, come le arance o il pompelmo rosa, frutti dolci in grado di smorzare la sua tipica, ma lieve, nota amara.

Alla piastra è l’accompagnamento perfetto per la carne

Indivia belga, come pulirla

Prima di poggiarla sulla piastra rovente (prestando molta attenzione agli eventuali schizzi d’acqua residui), è importante mondare perfettamente i cespi: anche se può sembrare un’operazione molto semplice, la loro particolare forma richiede un po’ più di manualità.

  • Procuratevi un coltellino affilato;
  • Inseritelo alla base del cespo, facendolo penetrare per circa due cm di profondità;
  • A questo punto, roteatelo fino a che non riuscirete a staccare questo piccolo “cono” centrale;
  • Eliminate le foglie più esterne del cespo, quelle che risultano meno turgide;
  • Sciacquate con abbondante acqua fresca corrente.

Ed ecco che l’indivia belga è pronta per essere cotta alla piastra; se pensate di accompagnarla alla carne la scelta si rivelerà vincente. Prima di sistemarla sulla piastra, ricordate però di condirla con olio e sale e di personalizzarla con gli aromi che più amate.

L’indivia in agrodolce si prepara con un goccio di aceto balsamico

Indivia belga in agrodolce

Cucinare l’indivia belga in padella è un po’ più complicato, ma il risultato ripagherà tutti i vostri sforzi.

  • Fate soffriggere dell’aglio o della cipolla;
  • Sistemate i cespi di indivia sulla pentola
  • Fate cuocere 3 minuti per lato a fuoco medio

In questo modo, le foglie acquisteranno un sapore deciso pur mantenendo le loro tipiche note amare e lo faranno ancor di più se deciderete di condirle con del prezzemolo o dell’erba cipollina. E tra i vari consigli, quello di aggiungere in cottura qualche tocchetto di pancetta è di certo il più sfizioso, ma anche l’agrodolce non scherza: se questa è la vostra tecnica di cottura preferita, l’indivia si presterà benissimo ad accontentarvi, non dovrete far altro che sfumarla con un po’ d’aceto balsamico durante la cottura.

Gratinata al forno o come ingrediente per le lasagne

Indivia belga gratinata

Questo è proprio il periodo della cottura in forno: perchè non approfittarne? Qual è la preparazione che cucinate più spesso: lasagne o non sapete rinunciare all’arte raffinata del gratin?

Se volete stupire gli ospiti, niente di meglio che utilizzare l’indivia come farcitura della lasagna; scegliete la ricetta che preferite, noi vi consigliamo di usarla in abbinata a formaggi gustosi e al prosciutto cotto.

In alternativa, armatevi di pangrattato e formaggio filante per servire una delicata, ma saporita, indivia gratinata al forno. Non dimenticate che le preparazioni al forno possono essere varie e comprendono, tra le tante, torte salate e focacce, perfette per un aperitivo tra amici.

Ideale per uno stufato di verdure light!

Indivia belga stufata

Se come contorno non vi ha ancora convinto, perché non utilizzarla come ingrediente per pasta e risotti?

L’indivia belga si sposa con sughi a base di salsiccia o pancetta ma può abbinarsi bene anche al pesce e in particolare al tonno.
Siete alla ricerca di una ricetta light? Puntate tutto sullo stufato di verdure e indivia, una prelibatezza leggera, tutta da gustare.




Altri articoli:

Iscriviti alla newsletter