Chiudi

STAR BENE CON LE PIANTE

Fa caldo e non riesci ad addormentarti? Ecco 5 cibi per dormire meglio

Eh già, l’estate è arrivata. Fa caldo e non riuscite ad addormentarvi? La natura vi viene in soccorso, ed è pronta a darvi una mano.

Sì, ma come? Con i cibi per dormire meglio, alimenti che contengono magnesio, potassio e triptofano, un amminoacido - precursore della serotonina - in grado di regolare il sonno. Insomma, frutta e verdura sono ottime risorse per reperire tutte queste sostanze. Ma non solo, anche i cereali e il pesce non sono assolutamente da meno.

Andiamo per ordine, dove trovare magnesio e potassio?

cibi per dormire: i cereali

Se è noto che le banane sono una fonte ricchissima di magnesio e potassio, in pochi sanno che anche i cereali sono molto utili all’assunzione di questi minerali, via libera al consumo di riso, orzo e avena.
I cereali sono facilmente digeribili e agiscono sul sistema nervoso, non sono propriamente dei calmanti come si è soliti intendere, ma risultano efficaci per chi fa molti sforzi ed è sotto stress.
Tra i cibi per dormire troviamo le dolci albicocche, molto ricche di potassio, che insieme alle pesche, sono degli eccellenti alleati quando l’insonnia persiste. Non sottovalutate il potere di questi frutti succulenti, nel periodo estivo è facile reperirli visto che sono proprio di stagione.

Non è finita qui, ci sono le vitamine B

cibi per dormire: la cicoria

Per dormire bene non bisogna dimenticare altri micronutrienti come le vitamine del gruppo B, nello specifico: B1, B6 e B7. Queste ultime le potete ritrovare nei cereali citati prima, meglio approfittare di quelli integrali la sera, ma anche nelle verdure a foglia come la cicoria che con la bella stagione abbonda. Abbinate questa verdura a salmone e merluzzo, sono i pesci per eccellenza che aiutano il giusto riposo. Come potete notare tutti gli alimenti citati che aiutano a conciliare il sonno sono ipocalorici, ciò vuol dire che tutti i cibi che implicano una digestione impegnativa vanno evitati, quantomeno la sera. Un esempio? La frittura, per quanto sia irrinunciabile cercate di evitarla prima di coricarvi.

Erbe officinali: aiutiamo la digestione con una tisana (fresca)

cibi per dormire: le tisane

D’estate bere bevande bollenti non è il massimo ma chi lo ha detto che non si possano bere fresche?
Allora ecco che per aiutare il nostro corpo a rilassarsi in modo naturale ci sono le tisane con erbe officinali: camomilla, melissa, valeriana e passiflora, malva e biancospino, un classico che non tramonta mai.

Altri articoli:

Iscriviti alla newsletter