Chiudi

LEGGI E IMPARA

Come coltivare le carote in vaso

Ortisti da balcone e pollici verdi da terrazzo, iniziate a coltivare le carote in vaso in questo periodo, è il momento migliore per seminare.

Anche se non avete a disposizione un terreno vero e proprio non ci sono problemi, le carote in contenitore si svilupperanno senza difficoltà a patto che si seguano alcune regole fondamentali.

Quale varietà di carote coltivare in vaso?

coltivare le carote

La carota (Daucus carota) è una pianta conosciuta in tutto il mondo per la bontà della sua radice. Delle innumerevoli varietà, le più indicate per la coltivazione in vaso sono quelle che producono carote di dimensioni contenute. Il consiglio è quello di utilizzare i semi della varietà “Tonda di Parigi”, una pianta che in soli 4 mesi sviluppa piccole, ma gustosissime, carote rotonde.

Preparare i vasi, il minimo sforzo per un risultato eccellente

coltivare le carote

Coltivare le carote in vaso è molto semplice, ma per un risultato eccellente dovrete preparare al meglio il contenitore in cui andrete a seminare. Per avere radici ben sviluppate, scegliete vasi profondi almeno 35 cm e riempiteli con un terriccio sciolto che permetta all’acqua in eccesso di allontanarsi senza difficoltà.

Inoltre mischiate al terriccio del concime naturale ricco di fosforo e potassio, come può essere il guano di pipistrello.

Quando seminare?

coltivare le carote

L’epoca di semina ideale per la carota è la primavera, indicativamente da metà febbraio fino ai primi di maggio; ma se abitate in un luogo dal clima mite, potete seminare anche dalla seconda settimana di agosto fino al termine di ottobre, in questo caso raccoglierete le carote durante la primavera successiva.

Le modalità di semina, invece, variano a seconda del tipo di contenitore a vostra disposizione.

Se usate vasi rettangolari, realizzate sul suolo dei solchi paralleli, profondi pochi millimetri e distanti tra loro circa 10 cm - 15 cm. Distribuite la semente nei solchi e ricopritela con un leggero strato di terriccio, quindi annaffiate con uno spruzzino per evitare di scalzare il seme. Una volta che le carote germineranno, diradate le piantine fino a mantenerne una ogni 4 cm - 5 cm. Se invece utilizzate vasi tondi, seminate a spaglio distanziando le superfici di semina di circa 5 cm.

Ricoprite i semi e bagnate come descritto in precedenza. Anche in questo caso, una volta che le piante saranno germinate, eliminate le più deboli mantenendo la più vigorosa di ogni zona seminata.

Credits: Jay Peg

Altri articoli:

Iscriviti subito alla newsletter