Chiudi

Benessere a tavola

Cuocere le carote: al forno, in padella, bollite. Ecco i consigli!

Cuocere le carote: al forno, in padella, bollite. Ecco i consigli!

Fanno bene alla salute e sono buonissime, ma come cuocere le carote per esaltarne al meglio il gusto e la consistenza? Ecco qualche consiglio.

Solo a guardarle mettono allegria: sono le carote, che con la loro dolcezza e il color arancio vivo sanno come farsi apprezzare da grandi e piccini. In realtà le carote esistono in più varietà, e non tutte sono arancioni - ma anche bianche o viola. Il loro effetto benefico sull’organismo, però, è pressoché lo stesso: sono ricche di vitamine e di fibre, perfette per riequilibrare la flora intestinale, ma anche di betacarotene, a cui si devono le proprietà abbronzanti dell’ortaggio. Insomma, di sicuro le ragioni per mangiarle non mancano, così come non mancano le preparazioni in cui è impossibile farne a meno; pensiamo al soffritto, oppure al brodo vegetale. Possono essere mangiate crude, come spezza-fame poco calorico e nutriente, ma si prestano anche a un gran numero di ricette. Al forno, in padella, bollite… ecco qualche suggerimento per cuocere le carote preservandone il gusto e la consistenza.

Cuocere le carote: in padella c’è più gusto

Cuocere le carote: in padella c’è più gusto

Quante volte capita di dover improvvisare un contorno all’ultimo momento? Proprio per quelle occasioni, è sempre consigliabile avere in frigo un ciuffo di carote. Cuocere le carote in padella è uno dei metodi più semplici, soprattutto se avete fretta. Ma questo non vuol dire rinunciare al gusto.

Dopo aver eliminato la buccia aiutandovi con un pelapatate o semplicemente grattandola via con un coltello, tagliate le carote a rondelle. Attenzione allo spessore: tagliandole troppo sottili perderanno di consistenza ma, se invece il taglio è troppo spesso, impiegheranno più tempo per cuocersi.

A questo punto, procedete con la cottura:

  • Scaldate in una padella una noce di burro e uno spicchio d’aglio, e aromatizzate con del rosmarino tritato
  • Aggiungete le carote e rigiratele nel burro ormai sciolto
  • Aggiustate di sale e di pepe e lasciate in cottura per una decina di minuti 

Le vostre carote diventeranno lucide e dall’aspetto particolarmente invitante, belle da vedere e buone da mangiare.

Carote arrostite, croccanti e profumate

Carote arrostite, croccanti e profumate

Profumo di aromi e consistenza croccante: le carote al forno sono un contorno sfizioso e leggero, perfetto per accompagnare piatti sia di carne, sia di pesce. Per prepararle, tagliate le carote a bastoncini abbastanza sottili, e trasferiteli all’interno di una ciotola; irrorate con olio evo, sale, pepe e aglio finemente tritato. Disponete le carote in una teglia, aggiungete gli aromi (via libera a timo, prezzemolo, rosmarino oppure origano) e cuocete alla massima temperatura per circa quaranta minuti.

Per ottenere invece la tanto amata crosticina sulle carote, basterà aggiungere uno step: prima di infornare, passate le carote in un mix di pangrattato, parmigiano grattugiato, sale e pepe e, dopo la regolare cottura in forno, impostate la funzione grill e attendete altri dieci minuti. E le carote gratinate sono servite.

Non solo patate: ecco le chips di carote

Non solo patate: ecco le chips di carote

Chi ha detto che le chips debbano essere solo di patate? Ben più leggere ma altrettanto invitanti, le chips di carote hanno il loro perché, e sarebbe un peccato non dar loro una possibilità.

Per realizzarle, è sufficiente tagliare le carote a rondelle sottili, disporle su una teglia coperta con carta forno e unta con dell’olio, e cuocere a una temperatura molto alta fino a quando non saranno diventate croccanti. Se le calorie non vi spaventano, potete anche friggerle, proprio come fareste con le patate. Ma attenzione: una tira l’altra!


Carote bollite con una marcia in più

Carote bollite con una marcia in più

La soluzione perfetta quando si ha voglia di qualcosa di leggero, ma di saporito. Le carote bollite sono davvero semplici da realizzare, ma il trucco per renderle buone sta nella scelta degli ingredienti con cui condirle. Partiamo dall’inizio:

  • Lavate le carote, riponetele in una pentola e aggiungete acqua fino a coprirle
  • Dopo aver portato la pentola a bollore, abbassate la fiamma e lasciate cuocere per circa venti minuti
  • Scolate le carote, pelatele, tagliatele a rondelle e trasferitele in una ciotola
  • Condite con aglio, sale, olio evo, origano e, una volta che si saranno raffreddate, aceto di vino bianco o di mele, a seconda dei gusti

È importante preparare questo piatto un po’ prima di servirlo (meglio ancora se il giorno prima), così da dare alle carote il tempo di insaporirsi. Et voilà! 

Cuocere le carote non potrebbe essere più facile. Scegliete il vostro metodo preferito, e preparatevi a portare in tavola contorni o snack sani e buonissimi.


Altri articoli: