Chiudi

Biodiversità e curiosità

Essiccare erbe aromatiche: microonde o forno, ecco come fare

Essiccare erbe aromatiche: microonde o forno, ecco come fare

Soluzioni rapide e moderne se non volete essiccare all’aria aperta

Essiccare erbe aromatiche è una pratica antica che vi consentirà di utilizzare per un lungo periodo i vostri raccolti.
Se nel passato si era soliti far asciugare le piante al sole, oggi possiamo contare anche su forni e microonde, soluzioni più pratiche e veloci. Quale tipologia di essiccazione fa al caso vostro?

Essiccare erbe aromatiche in forno, la scelta migliore per chi vive in città

Essiccare erbe aromatiche in forno, la scelta migliore per chi vive in città

Sono molti quelli che in terrazzo o sul balcone coltivano il basilico, il rosmarino, la salvia, la menta e gran parte delle erbe aromatiche che riescono a svilupparsi in vaso.

Chi coltiva in piena città è bene che eviti di essiccare le aromatiche all’aria aperta a causa dell’inquinamento ambientale che condiziona i centri urbani.

In questi casi è meglio optare per l’essiccazione al forno, un metodo efficace e veloce.

Come fare ad essiccare le erbe in forno?  

Accendete il forno alla temperatura minima quindi riponete al suo interno una teglia sulla quale avete ben disposto il raccolto, stando bene attenti a mantenere l’anta ben aperta per evitare che il vapore acqueo possa ristagnare. E ricordate che per avere un risultato omogeneo è bene essiccare un’erba aromatica alla volta.

Non è possibile dare precise tempistiche, sia per le diverse caratteristiche dei forni sia a causa delle differenze tra le specie aromatiche; ciò che è certo è che non vi servirà più di qualche ora per terminare l’essiccazione.

Badate bene, controllate con costanza il vostro raccolto per evitare che si bruci e giratelo di tanto in tanto finchè non si sbriciolerà al tocco: segnale inconfondibile che le erbe aromatiche sono perfettamente essiccate.


Come essiccare erbe aromatiche al microonde

Come essiccare erbe aromatiche al microonde

Il metodo più veloce per essiccare erbe aromatiche è di certo tramite l’uso del microonde.

Pratica consigliata a chi non ha a disposizione tempo né un ambiente adatto perchè l’essiccazione in microonde si svolge in pochissimi minuti.

Dopo aver ben lavato e asciugato il vostro raccolto, sistemate le erbe aromatiche sul piatto del forno e accendetelo intorno ai 700 W.

I tempi, anche in questo caso, variano da specie a specie, con la certezza che aumentano all’aumentare dello spessore dell’aromatica messa in cottura. Ad esempio, per il prezzemolo e l’erba cipollina può bastare un minuto scarso mentre quando si tratta di alloro o rosmarino ve la caverete nel giro di massimo 3 minuti.
Il nostro consiglio è quello di testare i tempi di un po’ alla volta, cominciando con poche foglie o rametti per poi aumentare la quantità una volta che avrete certezze sulle tempistiche più adatte.

Erbe aromatiche al sole: il metodo naturale per l'essiccazione

Erbe aromatiche al sole: il metodo naturale per l'essiccazione

Essiccare erbe aromatiche all’aria aperta è di certo una delle pratiche più antiche per conservare a lungo le spezie e usarle a piacimento in cucina.

Essiccare erbe aromatiche all’esterno significa contare solamente sul sole e sulle correnti d’aria per fare in modo che l’acqua contenuta nelle piante evapori poco per volta: un metodo che più naturale non ce n’è.

Per essiccare timo, rosmarino, maggiorana, origano, e in generale tutte le piante aromatiche di cui si recuperano interi rametti, dovrete preparare dei mazzetti da appendere a testa in giù in un ambiente areato, non soggetto alla luce diretta del sole e privo di umidità.

Se invece il raccolto è composto principalmente da foglie, come nel caso dell’alloro, del basilico rosso, dell’erba cipollina, del prezzemolo, della salvia o delle innumerevoli varietà di basilico nostrano, la migliore soluzione è quella di sistemare le aromatiche su una grata a maglie larghe che permetta il passaggio dell’aria tra il raccolto.

Anche in questo caso è bene riporle in ambienti senza umidità, ben areati e possibilmente a debita distanza dalla luce diretta del sole.

Quanto dovrete aspettare per poter utilizzare le spezie essiccate?

I tempi variano però in relazione al tipo di aromatica e al clima presente nella vostra zona.
Ad ogni modo, le spezie saranno pronte entro qualche giorno, massimo qualche settimana; voi non dovrete far altro che controllare di tanto in tanto, sapendo che non appena vi si sbriciolano in mano sarà l’ora di riporle negli appositi contenitori da cucina.

Altri articoli:

Iscriviti alla newsletter