Chiudi

Benessere a tavola

Asparagi: consigli per la pulizia e la cottura

Asparagi: consigli per la pulizia e la cottura

Primi piatti, contorni, sfiziosi aperitivi: gli asparagi hanno sempre la risposta giusta. Ma con la pulizia e la cottura, come si fa? Scoprilo qui!

La stagione degli asparagi è tornata e resterà ancora per un po’. Almeno fino a metà giugno via a pizze rustiche, uova alla Bismark, risotti, minestre e contorni ricchi di gusto ma poveri di calorie. Qualsiasi sia la ricetta, gli asparagi freschi sapranno dare il meglio di sé.

Perfettamente equilibrati in vitamine, sali minerali e gusto, a questi ortaggi va tuttavia riservata qualche attenzione in più rispetto alla classica verdura in foglia, soprattutto per preservarne il sapore pregiato e le proprietà nutritive. La pulizia e cottura degli asparagi, infatti, sono fondamentali per raggiungere un risultato soddisfacente. No, non è difficile: come un po’ tutte le cose, basta sapere come si fa.

Prepararsi alla cottura: come pulire gli asparagi

Prepararsi alla cottura: come pulire gli asparagi

Il primo passo è scegliere asparagi freschi, di un verde brillante e dal gambo sodo e dritto. Per pulirli, assicuratevi di avere a portata di mano un tagliere, un pelapatate e un coltello. 

  • Sciacquate gli asparagi per eliminare eventuali residui di terra e disponeteli sul tagliere
  • Eliminate con il coltello la parte più fibrosa del gambo, di solito bianca.
  • Servendovi del pelapatate, cimate il gambo per portarne via la parte esterna, più dura e legnosa
  • Pareggiate la lunghezza degli asparagi tagliando le estremità più lunghe 

Quest’ultima operazione è particolarmente utile in fase di cottura, per far sì che gli asparagi cuociano in modo omogeneo. Una volta fatto, procedete a una seconda sciacquata e sarete pronti per accendere i fornelli. Asparagi al vapore, bolliti o in padella?

Buoni così: asparagi al vapore

Buoni così: asparagi al vapore

La cottura al vapore è non solo la più salutare, ma anche quella che vi consentirà di lasciare intatte le proprietà nutritive dell’ortaggio. È davvero rapida e non ha bisogno di molte cure: in men che non si dica, avrete un contorno leggero e saporito da portare in tavola. 

  • Riempite una pentola con circa un litro d’acqua, salate e portate a ebollizione
  • Sistemate gli asparagi precedentemente puliti nel cestello della vaporiera
  • Lasciate cuocere per circa quindici minuti 

Una volta pronti, potete esaltarne il sapore con qualche spezia. Quali sono le più adatte agli asparagi? Pepe bianco, curry, senape, aneto, noce moscata e, soprattutto, il dragoncello, dotato di ottime proprietà depurative e digestive.


Rapidi e saporiti: asparagi bolliti

Rapidi e saporiti: asparagi bolliti

Altrettanto semplice e un pizzico più veloce.  Anche in questo caso, gli asparagi vanno cotti interi ma è molto utile che siano, come detto su, della stessa lunghezza.

Procedete legandoli tra loro con uno spago da cucina – se ne avete in grande quantità, potete creare diversi mazzetti. Se avete in casa una pentola alta e stretta, è il momento di tirarla fuori. Altrimenti, scegliete la più alta che avete. A questo punto, procedete in questo modo: 

  • Riempite la pentola d’acqua e portate a bollore;
  • Aggiungete con delicatezza gli asparagi, con le punte rivolte verso l’alto – è importante che le punte non siano a contatto con l’acqua, perché rischierebbero di rompersi. Lasciate che si cuociano a vapore;
  • Coprite con un coperchio e aspettate circa 7-10 minuti prima di scolare, a seconda di quanto li desiderate morbidi 

Per essere certi che gli asparagi siano sapidi nella loro interezza, è consigliabile salarli solo dopo averli scolati. Altrimenti, potete aggiungere il sale già nell’acqua.


Spazio al gusto: asparagi in padella

Spazio al gusto: asparagi in padella

Tutto il profumo della primavera in un contorno saporito, semplice e veloce da preparare. Gli asparagi in padella sono buoni così, in accompagnamento a secondi di carne o di pesce, ma sono anche la preparazione base per una frittata o di un condimento per la pasta. 

  • Tagliate a tocchetti gli asparagi precedentemente puliti
  • Mettete l’olio a scaldare in una padella e, quando sarà bollente, aggiungete gli asparagi
  • Regolate di sale
  • Aggiungete il vino bianco e coprite con un coperchio 

Tempo 10 minuti, gli asparagi saranno pronti per essere portati in tavola. Per una nota di sapore in più, aggiungete una noce di burro in fase di cottura oppure, a cottura quasi ultimata e quando il liquido sarà evaporato, spolverate gli asparagi con il parmigiano grattugiato. Cremosi e irresistibili!


Come servirli? Qualche idea!

Come servirli? Qualche idea!

E ora che i vostri asparagi sono, in un modo o nell’altro, pronti… con quali ingredienti servirli? Quali sono gli abbinamenti vincenti per esaltarne il gusto?

Primo tra tutti, l’uovo. Gli asparagi alla Bismark, in particolare, sono una ricetta imprescindibile, soprattutto se si è alla ricerca di un comfort food fatto in casa. Per prepararli, basta servire le uova fritte su un letto di asparagi bolliti, spolverare con abbondante parmigiano grattugiato e aggiustare di sale e pepe.

Se non siete grandi fan delle uova, non temete: c’è un’ampia varietà di ricette a cui attingere, come ad esempio linguine con asparagi e speck, risotto con asparagi e zafferano, vellutata di asparagi e gorgonzola, lasagne. 

Una volta superati gli ostacoli di pulizia e cottura, gli asparagi sono un ingrediente infallibile, perfetti da gustare a cuor leggero, nel modo che preferite.

Altri articoli: