Chiudi

Biodiversità e curiosità

Pomodori all’insalata: 5 sfiziose idee per un piatto fresco e gustoso

Pomodori all’insalata: 5 sfiziose idee per un piatto fresco e gustoso

Ci fanno compagnia tutto l’anno, ma in estate si mangiano così, crudi. Tornano i pomodori all’insalata, la ricetta salvavita nelle giornate più calde. Ecco cinque idee per prepararla

Si scrive estate, si legge pomodori freschi.

Diciamolo, se c’è un ingrediente che nelle giornate calde proprio non può mancare quello è il pomodoro. E in estate il pomodoro è solo in un modo: all’insalata. Perché accendere i fornelli quando in pochi minuti è possibile portare in tavola un piatto così fresco, profumato e saporito?

Il pomodoro non è certo un alimento che ha bisogno di grandi presentazioni: contiene vitamina C, sali minerali e antiossidanti, ma pochissime calorie. Insomma, fa molto bene all’organismo e tutti dovremmo mangiarlo. Un’altra cosa che probabilmente già sappiamo è che non ne esiste uno solo.

San Marzano, cuore di bue, Camone sardo, forse addirittura datterino… Le varietà sono infinite. Ognuno prepara i pomodori all’insalata come più gli piacciono, ma forse qualche spunto può aiutare a renderli ancora più saporiti. Ecco quindi cinque idee per preparare ricette veloci e buonissime.


Quella classica: pomodori all’insalata con basilico

Quella classica: pomodori all’insalata con basilico

Tagliate i pomodori a fette (quali pomodori? Quelli che preferite, ma di solito i pomodori da insalata sono i cuori di bue o i San Marzano), e condite con sale e olio extravergine di oliva. Aromatizzate con origano oppure con qualche foglia di basilico, e la vostra insalata di pomodori base è pronta.

Naturalmente, sono tanti gli ingredienti da poter aggiungere, insieme o singoli. A partire dalla cipolla, specie se di Tropea, mondata e tagliata a fette sottili. Se invece fate parte del team “aglio”, potete aggiungerlo a spicchi o sminuzzato insieme al condimento.

A proposito di quest’ultimo, per ottenere un risultato più saporito irrorate l’insalata con un’emulsione o servite con delle salse di accompagnamento, come un pesto abbastanza liquido.

Quella che piace a tutti: insalata di pomodori e patate

Quella che piace a tutti: insalata di pomodori e patate

Intramontabile, l’abbinamento pomodori e patate regala sempre grandi soddisfazioni. Non dovete far altro che tagliare i pomodori a fette (meglio scegliere una varietà abbastanza soda, come i cuori di bue) e unirli alle patate sbollentate e tagliate a pezzi.

Per esaltare i sapori, una manciata di capperi può fare la differenza. Così come la cipolla, anche in questo caso meglio se di Tropea, tagliata a fettine.

E il condimento? Sale, olio extravergine di oliva e origano. Fare la scarpetta nel sugo restante sarà una magnifica esperienza.


Quella piena di energie: insalata di pomodori e ceci

Quella piena di energie: insalata di pomodori e ceci

Spazio alle proteine con un’insalata fresca e nutriente, di quelle che saziano davvero. Stavolta è il turno dei pomodorini, dolci e succosi, da unire ai ceci sbollentati o, se scegliete di utilizzare quelli in scatola, semplicemente sciacquati sotto abbondante acqua corrente.

A questo punto, aggiungete il condimento e qualche ingrediente extra, come ad esempio le olive nere. Anche una fogliolina di basilico ci sta benissimo. Accompagnate con delle fette di pane abbrustolito ed ecco fatto.

Quella a cui non manca niente: insalata di pomodori e quello che vi piace

Quella a cui non manca niente: insalata di pomodori e quello che vi piace

Scegliete i pomodori ciliegini, oppure i datterini. Comunque sia, una varietà di piccole dimensioni. Tagliateli a metà e uniteli a olive nere e feta a tocchetti. Sarete a metà strada verso la perfetta insalata greca, dalla quale vi separano solo un cetriolo, la cipolla rossa e un po’ di origano.

Al posto della feta potete utilizzare anche il tonno, che con i pomodori sta benissimo, oppure lo sgombro, e accompagnare il piatto con dei crostini. Ancora, per creare un piatto unico bilanciato, aggiungete del cous cous o un cereale a vostra scelta – anche il farro, ad esempio, è ottimo da gustare freddo.

Un giro abbondante di olio di oliva e siete pronti a servire.


Quella che mette allegria: i pomodori ripieni

Quella che mette allegria: i pomodori ripieni

Non proprio pomodori all’insalata, ma comunque i pomodori sono quelli insalatari: stiamo parlando dei pomodori ripieni, carini da vedere e buoni da mangiare. Ripieni di cosa? Di ciò che più vi piace. Il riso, ad esempio, soprattutto se cotto con le patate. Ma anche burrata, verdure, tonno. In ogni caso, il successo è assicurato. 

Tutto sta nel rendere i pomodori “perfetti” per accogliere il ripieno scelto. Ecco come si fa:

  • Tagliate la calotta in alto
  • Con l’aiuto di un cucchiaio, svuotate il pomodoro scavando la polpa e tenetela da parte – potrebbe tornarvi utile nella farcitura
  • Aggiungete un po’ di sale e metteteli a scolare a testa in giù per circa quindici minuti
  • Farciteli a piacere 

E i vostri prossimi pomodori all’insalata come saranno?

Altri articoli:

Iscriviti alla newsletter