Chiudi

Benessere a tavola

Proprietà del Mais: tostato o in scatola, cosa offre il cereale

Proprietà del Mais: tostato o in scatola, cosa offre il cereale

Scopri le differenze tra il mais in commercio e scegli quello che fa per te

Le proprietà del mais sono le più svariate perché è un cereale che può essere utilizzato sia per l’alimentazione umana che per quella animale animale, ma anche per produrre energia, olii e bioplastiche.

Ricco di composti che aiutano le funzioni dell’organismo, il mais è una delle piante più diffuse e coltivate al mondo, complice un amore spassionato da parte dei consumatori.

Lo si può acquistare dappertutto, ma vi siete mai chiesti che differenze ci sono tra tutti i tipi di mais in commercio? E voi quale preferite: mais fresco, mais in scatola, mais in vetro o mais tostato?

Mais: le proprietà della pannocchia più conosciuta al mondo

Mais: le proprietà della pannocchia più conosciuta al mondo

Mais, granturco, formentone, grano d’India, melica o meliga, sono tantissimi i nomi con cui si definiscono la pianta di Zea mays e i chicchi che essa produce in quella che è probabilmente la pannocchia più conosciuta al mondo.

Lo si può coltivare anche in casa ma viste le dimensioni del vegetale (dai 2 metri e mezzo di media ai 12 m delle varietà spontanee) si è soliti acquistare il mais nelle svariate forme in cui esso viene commercializzato: pannocchie precotte o intere, chicchi cotti al vapore, farine, 

mais tostato, mais per pop corn, corn flakes, tra i più comuni.
Il mais è un alimento ricco di fibre e di carboidrati, prevalentemente amidi, ma privo di glutine, risultando perfetto nelle diete di coloro che soffrono di celiachia.

Nutriente e duttile, le ricette con il mais sono moltissime, tanto da divenire ingrediente fondamentale di ricette tipiche italiane e non. 


Pensate che in Messico il granturco non manca mai, tra pozole, tortillas e tacos, si può proprio dire che non c’è pasto nel Paese centroamericano in cui non sia presente il mais o un suo trasformato. E se nel piatto, per qualche strano motivo, non se ne trovasse traccia, di certo lo si troverebbe fermentato in bevande come l’atole e il champurrado.

In Italia è più comune la farina di mais, specie nel Nord della Penisola, dove viene utilizzata per la preparazione della polenta.

Mais tostato: frutta secca o snack?

Mais tostato: frutta secca o snack?

Il mais tostato è una delle alternative più sfiziose per assaporare i chicchi di questo cereale.
È uno snack che molto spesso viene servito come frutta secca per accompagnare l’aperitivo o al termine dei pasti.
Si può dire che questo alimento sia la riproduzione moderna e commercializzata di un piatto tipico peruviano, la Cancha, termine utilizzato nel paese sudamericano per indicare proprio il mais tostato. In questo paese viene servito ad ogni pasto, un po’ come accade in Italia con il pane.

La Cancha si prepara utilizzando la varietà di mais “Serrano”; questa pianta produce chicchi di notevoli dimensioni che, posti sul fuoco con un filo d’olio, invece di esplodere come accade nel caso dei pop corn, aumentano di volume e diventano lo snack croccante che tutti conosciamo.

Mais in scatola, buonissimo, nutriente e facile da usare

Mais in scatola, buonissimo, nutriente e facile da usare

Il mais in scatola è la soluzione più comoda per poter assaporare mais dolce al vapore.
Questa preparazione prevede di raccogliere le pannocchie al giusto grado di maturazione, ripulirle e cucinare i chicchi quanto prima, con una tecnica culinaria delicata che mantiene il più possibile inalterate le proprietà del mais: la cottura a vapore.

Queste accortezze permettono di avere un prodotto dalle elevate qualità nutrizionali e al contempo un ingrediente pronto all’uso, buonissimo e facile da usare.

Ecco perché il mais in scatola e il mais in vetro sono le soluzioni più utilizzate nelle cucine degli italiani, proprio per la facilità d’uso e la duttilità.
Il mais al vapore è perfetto da utilizzare nell’insalata mista, buonissimo in abbinata ai crostacei, insaporito con il burro diventa un contorno ideale a piatti a base di carne, o addirittura, in rivisitazioni moderne, un piatto unico, come accade nella ricetta del mais saltato al burro e limone.

Il suo sapore dolce, lo porta ad essere perfetto se usato con altre verdure; da provare il mais in abbinata ai fagioli o ai piselli; senza scordare che le cucine ricercate sono ormai certe di quanto questo ingrediente possa stupire anche i palati più fin, come nel caso dei tortelli in fonduta di mais e zucchine.

Altri articoli:

Iscriviti alla newsletter