Chiudi

CURIOSITÀ IN CUCINA

Ricette con ravanelli: oltre l’insalata c’è di più

Piccoli e colorati, i ravanelli sono la nota di gusto e di croccantezza in più che cercate per le vostre ricette estive. Freschi e leggermente piccanti, riescono a dare carattere a qualsiasi preparazione, anche alle più semplici. Ma questo ingrediente, ancora sottovalutato, ha molto di più da offrire: infatti, per quanto si consumi prevalentemente crudo, altrettanto gustose sono le ricette con ravanelli cotti.

Ora che conoscete tutti i trucchi per coltivare questa pianta straordinaria, quello che forse ancora non sapete è che i ravanelli sono ricchi di sapore, sì, ma anche di diverse proprietà: composti per il 96% da acqua, hanno un’alta concentrazione di fibre e di vitamineInoltre, la loro versatilità li rende perfetti per sperimentare in cucina e stupire i vostri ospiti con piatti sempre diversi e originali. Ecco quindi qualche idea per creare delle ricette con ravanelli che siano semplici, ma in grado di valorizzare al meglio ogni ingrediente.

Ricette con ravanelli: un contorno originale

Ricette ravanelli: come cuocerli

Grazie al suo caratteristico colore rosso vivo, il ravanello è un elemento perfetto per impreziosire i piatti e donare un tocco estetico in più. Ma perché limitarsi alla solita insalataQuando cotti, i ravanelli perdono il retrogusto acidulo e conservano il sapore pepato, rivelando un lato altrettanto sfizioso e interessante.

Tra le ricette con ravanelli cotti, una soluzione un po’ insolita ma decisamente saporita sono i ravanelli in padella. Per prepararli bastano pochi passaggi:

  • Tagliate i ravanelli in pezzi grossi e sbollentateli in acqua salata per circa un minuto.
  • Scolateli, asciugateli e versateli in una padella antiaderente con un po’ d’olio e uno spicchio d’aglio.
  • Cuocete a fiamma bassa rigirando spesso i ravanelli per evitare che si brucino, fino a quando la cottura non sarà completata.

Prima di servire, regolate di sale e arricchite il vostro contorno con le erbe aromatiche che più vi piacciono.

Ravanelli al forno, il contorno per le grigliate

Ricette con ravanelli al forno

Un’alternativa potrebbe essere quella di cuocere i ravanelli direttamente in forno, magari arricchendoli con semi di sesamo, di zucca o di girasole. Aggiungete un filo d’olio, regolate di sale e di pepe, e aspettate venti minuti di cottura. Un contorno ideale in accompagnamento a una buona grigliata mista, grande classico dell’estate, ma anche a secondi piatti di pesce al forno, come orata, sogliola o branzino.

Chips di ravanello, insolite ma deliziose

Ricette con ravanelli: le chips

Anche in nome della più ferrea delle diete, non si può rinunciare al piacere di mangiare. Non quando ci sono tante ricette sfiziose ma salutari con cui sperimentare. Un esempio? Le chips di ravanello, perfette come snack o per l’aperitivo. Per prepararle, tagliate i ravanelli in sfoglie molto sottili e disponetele su una teglia, tra due fogli di carta da forno. Olio, sale, pepe bianco o nero macinato e… in forno!

Sono sufficienti venti minuti di cottura, ma ricordatevi di girare le chips per evitare che si brucino. Una volta che i bordi si saranno arricciati e che i ravanelli avranno raggiunto la giusta consistenza croccante, non dovrete far altro che servire. Come? Come più vi piace. Un’idea può essere quella di utilizzare le chips per farcire crostini e tartine, oppure per decorare vellutate di stagione e torte salate. Ma anche semplici, come fossero chips di patate, saranno deliziose. Unica regola: gustarle calde.

Bontà a lungo termine: i ravanelli sottaceto

Ricette con ravanelli sott'aceto

Siete in cerca di qualche idea originale per arricchire le vostre insalate di riso, o per farcire bruschette e tartine? Allora non potete non assaggiare i ravanelli sottaceto, golosi e semplicissimi da preparare. In più, dettaglio che non guasta mai, possono essere conservati senza rischi anche per lungo tempo.

Vi basterà tagliare i ravanelli a rondelle e lasciarli cuocere per pochi minuti in acqua e aceto di vino bollenti. Una volta scolati, sistemateli in dei barattoli con chiusura ermetica, insaporiteli con peperoncino e qualche fogliolina di menta e copriteli con l’aceto. Il consiglio è quello di preparare i ravanelli sottaceto almeno sei settimane prima dalla consumazione: il risultato sarà squisito!

Pulizia dei ravanelli: Mettete in salvo le foglie!

Ricette con ravanelli: le foglie

In cucina non si butta via niente, e i ravanelli non fanno eccezione. Quando li pulite, non gettate via le foglie! Il loro sapore, sapido e speziato, saprà conquistarvi. Se sono croccanti, gustatele crude, come contorno o in insalata. Altrimenti, potete bollirle o cuocerle al vapore.

Inoltre, si prestano a moltissime preparazioni, alcune delle quali sapranno sorprendervi. Ecco qualche idea:

  • Vellutate e creme: frullate le foglie di ravanello sbollentate fino a ottenere una consistenza densa, e unitele a una crema di patate, zucchine e porri. Per una maggiore cremosità, basterà un cucchiaio di panna.
  • Pesto di foglie di ravanelli, un condimento perfetto per la pasta. Per un gusto ancora più particolare, arricchitelo con nocciole o noci e pomodori secchi.
  • Frittata: approfittate della stagione estiva e scegliete le verdure che più vi piacciono, come carote, asparagi e cipolla, oppure patate e carciofi. Il risultato sarà squisito e… coloratissimo!

Non avete più scuse per continuare a mangiare i ravanelli solo crudi. Accendete i fornelli, lasciatevi ispirare e… divertitevi!


Altri articoli:

Iscriviti alla newsletter