Chiudi

Benessere a tavola

Farina di piselli: come farla in casa e utilizzarla in cucina

Farina di piselli: come farla in casa e utilizzarla in cucina

Proteica, senza glutine e molto gustosa. È la farina di piselli, l’alternativa perfetta a quella di frumento. Scopri come farla in casa e in quali ricette utilizzarla.

A volte non è tanto questione di nuove ricette, ma di nuovi ingredienti: basta poco per rinnovare la vostra cucina e portare in tavola preparazioni semplici, ma sorprendenti. Pensate alle tagliatelle, alla farinata, alle crepes, alle polpette o agli gnocchi… gusti tradizionali, ma con un piccolo twist. Di farina non ce n’è solo una e, soprattutto, non c’è solo quella di frumento: la farina di piselli, ad esempio, è molto proteica, con un’alta percentuale di fibre, e del tutto vegetale. In più, non c’è niente di più semplice che prepararla in casa. Insomma, è la soluzione perfetta per integrare un legume così ricco di proprietà nei piatti di ogni giorno. Pronti a scoprire come si fa e le ricette in cui utilizzarla?

Farina di piselli fatta in casa: baccelli o semi?

Farina di piselli fatta in casa: baccelli o semi?

La farina di piselli, così come in generale le farine di legumi, si ricava dall’essiccazione e macerazione del seme decorticato. È possibile acquistare direttamente il prodotto finito oppure, perché no?, realizzarlo in casa. Tutto ciò di cui avete bisogno è:

  • Piselli secchi spezzati
  • Un frullatore o un mixer molto potente

Macinate i semi fino a ottenere una polvere più o meno sottile, e poi setacciate la farina così ottenuta per eliminare la parte più grezza. Ed ecco fatto!

Altrimenti, potete realizzare la farina partendo non dai piselli veri e propri, ma dai baccelli. Perché, si sa, del cibo non si butta via nulla. O quasi.

Farina di… baccelli?

Farina di… baccelli?

La prossima volta che acquistate i piselli freschi, i baccelli non metteteli nella pattumiera, ma nel mixer: otterrete una farina perfetta e pronta all’uso. Prima, però, assicuratevi di seguire questi passaggi. 

  • Dopo aver sgranato i piselli, lavate accuratamente i baccelli e lasciateli asciugare al sole o su un canovaccio
  • Disponete i baccelli su dei vassoi -se avete un essiccatore, tanto meglio- e lasciateli essiccare al sole oppure in forno a bassissima temperatura
  • Una volta che saranno secchi al tatto, potete passare a tritarli 

Anche in questo caso, setacciate la polvere per eliminare eventuali grumi e preparatevi a impastare. La farina di piselli che non utilizzerete potete conservarla in un barattolo di vetro ben chiuso, e tirarla fuori all’occorrenza.

Come usare la farina di piselli in cucina?

Come usare la farina di piselli in cucina?

Qual è la prima ricetta a cui pensate, se pensate alla farina? La farinata, naturalmente. Siamo abituati a quella di ceci, ma in realtà la farinata di piselli è un’ottima alternativa, leggera e profumata, ideale per chi segue una dieta vegetariana o vegana. In più, si prepara con semplicità:

  • Unite la farina di piselli (circa 200 g) a un po’ di sale e un cucchiaio d’olio
  • Aggiungete l’acqua a poco a poco, fino a ottenere una crema liscia e senza grumi
  • Lasciate riposare per circa 5/6 ore
  • Versate il composto in una placca da forno e condite con cipolla e prezzemolo tritati finemente e un filo d’olio
  • Cuocete al massimo della potenza in forno preriscaldato per una ventina di minuti 

E ora che la vostra farinata è pronta, a voi la scelta di come gustarla. Potete servirla così com’è, tagliata a fette, oppure trasformarla in deliziose tartine durante gli aperitivi e condirla con verdure di stagione grigliate o salse leggere.

La pasta fresca e colorata di farina di piselli

La pasta fresca e colorata di farina di piselli

La pasta fresca ha un gusto speciale, ma perché non provare qualcosa di nuovo? Potete usare esclusivamente la vostra farina di piselli fatta in casa, oppure unirla ad altre farine, come quella di farro o quella classica: insomma, spazio alla fantasia.

Tagliatelle, gnocchi, ravioli… l’importante è impastare. Riguardo al condimento, potete scegliere un ragù tradizionale per le tagliatelle o, in inverno, la classica coppia vincente: panna e funghi trifolati.

Per un buon piatto vegetariano, dal gusto fresco e delicato, farcite i ravioli con la ricotta e condite con una crema di funghi, o semplicemente con del burro. Il risultato vi stupirà!

Brunch o colazione salata? Pancake di farina di piselli

Brunch o colazione salata? Pancake di farina di piselli

Soffici e sfiziosi, i pancake sono ottimi dolci, ma anche salati. Utilizzando la farina di piselli, realizzerete una ricetta vegana, senza lattosio e senza glutine. Insomma, adatta a tutti.

  • Mescolate la farina con dell’acqua a temperatura ambiente, fino a ottenere una consistenza liscia e omogenea
  • Regolate di sale e di pepe
  • Aromatizzate con erba cipollina e basilico tritato finemente, e aggiungete le spezie che preferite, come la curcuma

La cottura è quella dei classici pancake: versate il composto in una padella bollente e cuocete prima da un lato, poi dall’altro per circa un minuto o fino a quando non appariranno delle bollicine sulla superficie. Et voilà! 

Sono davvero tante le ricette con cui giocare: le crepes di farina di piselli, ad esempio, sono l’ideale per accompagnare le verdure di stagione grigliate o i formaggi. O, ancora, le polpette vegetariane, sfiziose e colorate. Ora che avete qualche spunto, non vi resta che farvi guidare dai vostri gusti e dalla vostra fantasia per creare piatti originali e sempre diversi.

Altri articoli: