Chiudi

CURIOSITÀ IN CUCINA

Merenda per la scuola: cosa mettere nello zainetto?

Siete alla ricerca di qualche idea sana e golosa per la merenda a scuola dei vostri bimbi oppure state semplicemente rivoluzionando la vostra pausa in ufficio? Beh, esistono molti modi per ravvivare il break di tutti i giorni, un po’ d’aria fresca, qualche chiacchiera e uno snack nutriente e leggero che dia energia all’organismo, almeno fino all’ora di pranzo.

Sì, ma che cosa preparare? Ecco qualche esempio!

Merenda per la scuola: il succo è un must

Succo albicocca per la merenda a scuola

Nello zainetto, chiaramente l’acqua non deve mai mancare, tuttavia, se volete proporre al bambino qualcosa di diverso, perchè non virare su una bevanda a base di latte e cioccolato oppure sull’intramontabile succo di frutta? Il gusto pieno, vellutato, delicatamente profumato di albicocche, pesche, pere e mirtillo, rappresentano il giusto mix tra energia e bontà. Il tutto a portata di cannuccia o di pratica bottiglietta!

Biscotti fatti in casa, dolce delizia

La merenda per la scuola: i biscotti fatti in casa

La loro preparazione risulta molto semplice e soprattutto veloce: i biscotti fatti in casa possono essere infornati anche la sera dopo cena e sono pronti in una ventina di minuti al massimo. Ottimi per ricaricare le energie, il loro impasto può anche non prevedere il burro, ma l’olio d’oliva: avete mai assaggiato i cookies di carote e noci? Se abitate nelle zone limitrofe all’Aquila, non fatevi scappare le carote dell’Altipiano Fucino: la loro polpa croccante e il sapore intenso non passerà inosservato.

I biscotti carote e noci faranno impazzire i vostri bimbi e i loro compagni di classe: esiste un modo migliore per farsi nuovi amichetti?

Merenda per la scuola: tutta la freschezza della polpa di frutta

Merenda per la scuola: la Polpa di frutta

Pratica, gustosa, leggera e naturale, la merenda a scuola (o la pausa a lavoro) in compagnia delle polpe di frutta è il modo giusto per mettere nello zaino o nella borsa tutta la freschezza e la genuinità dei prodotti che la natura ci offre.

Qual è la vostra preferita, la polpa di mela e albicocca oppure quella preparata con mela e banana? Entrambe vi conquisteranno con uno zuccherino irresistibile.

Per i bambini che invece amano i frutti rossi e i colori accesi, c’è sempre la Polpa Mela e Mirtillo; in alternativa, anche la prugna (sempre in abbinamento alla mela), dalle note profonde e decise!

Il pane, da provare quello “speciale”

La merenda per la scuola: il pane speciale

Frutta, dolcetti, succhi... eppure impossibile dimenticare è il salato per antonomasia, il cibo forse più amato per fare uno snack nutriente e saziante, ma anche un pranzo veloce. Se state cercando un tipo di impasto che sfugge ai classici dettami della farina 00, allora quello preparato con segale, quinoa, mais, farina di riso o castagne è quello che fa per voi!

Per la merenda, la torta alle mele diventa un muffin

La merenda per la scuola: muffin alle mele

La classica merenda della nonna, lievemente rivisitata in versione moderna: la torta alle mele si trasforma nel formato on-the-go, diventando un soffice e irresistibile muffin. Si scioglie in bocca e risulta al palato davvero profumato, ma solo se l’impasto è costituito dai giusti ingredienti: ad esempio, le mele del Trentino Alto Adige sono perfette per questa preparazione, la Golden Delicious e la Golden Orange saranno invece disponibili dalla seconda parte di settembre, mentre la Granny Smith e la Brina dall’ultima settimana del mese.

Vi siete ricordati di averne qualcuna, un po’ raggrinzita, dentro al cestino della frutta? Niente paura, questa ricetta tra burro e farina, sarà la soluzione per non buttarle.

Bocconotti con l’olio d’oliva, dolcetti tradizionali

La merenda per la scuola: i bocconotti

Un dolcetto tradizionale tutto da scoprire, i bocconotti di Castel Frentano sono dei friabili cestini di pasta frolla dal ripieno delizioso. La farcitura è composta da una crema compatta a base di cioccolato fondente, mandorle e cannella.

In Puglia, invece, vengono realizzati con confettura d’uva e amarene, mentre quelli calabresi vengono farciti solo con marmellata.

Il loro segreto? Soffici da impazzire.

Altri articoli:

Iscriviti alla newsletter