Chiudi

STAR BENE CON LE PIANTE

Sostituire lo zucchero da cucina, le alternative più sane

Con l’estate che volge al termine, la tentazione di avvicinarsi al forno, girare la manovella a 180° e cuocere una torta morbida e soffice, si fa sempre più forte. Poi abbiamo un ripensamento: mantenere la forma e rimanere leggeri. Ma sapete che si possono fare entrambe le cose? Ma come sostituire lo zucchero con altri ingredienti, più sani e naturali? Vediamo insieme.

Miele: un perfetto sostituto per lo zucchero

zucchero

Il più famigerato dei dolcificanti naturali, il miele è presente in (quasi) tutte le dispense degli italiani: sarà perchè piace a grandi e piccini? Vellutato, profumato, delicato, rappresenta un degno sostituto dello zucchero nella preparazione dei dolci, dei frullati, degli smoothie ma è perfetto anche come topping da versare nello yogurt magro arricchito con frutta a pezzi.

Unico problema, scegliere il miele che più si addice alle vostre esigenze: c’è il millefiori, di consistenza liquida e con la straordinaria capacità di apportare sali minerali al tessuto osseo; c’è quello di castagno, dal sapore forte e lievemente amarognolo, ideale per chi soffre d’anemia; quello di rodondendo, tipico delle zone alpine e molti molti altri.

Sciroppo di riso

zucchero

Se avete assaggiato lo zucchero normale oppure il miele, molto probabilmente non riuscirete ad afferrare il gusto pieno dello sciroppo di riso, ma non è colpa vostra, semplicemente quest’ultimo ha un potere dolcificante molto meno spiccato.

Sapete perchè? Beh, innanzitutto contiene circa il 20% di acqua in più rispetto allo zucchero tradizionale, inoltre il maltosio è decisamente meno dolce del saccarosio.

Parliamo proprio di maltosio perchè lo sciroppo di riso è ottenuto dalla cottura in acqua della farina d’orzo germinato.

Sciroppo di malto d’orzo

zucchero

Lo sciroppo di riso contiene molta più acqua dello zucchero classico, vero, ma anche il malto d’orzo non scherza. Ecco perchè, nelle vostre ricette, è meglio riequilibrare tutte le quantità: ad esempio, di fronte a 100 grammi di zucchero semolato, abbondate con 125 grammi di malto d’orzo, riducendo in parte i liquidi presenti nella preparazione, oppure aggiungendo 25 grammi di farina.

Sciroppo d’acero

zucchero

Tra lui e i pancakes c’è un amore infinito, ma lo sciroppo d’acero non è solo prerogativa della colazione all’americana. Può essere considerato, in tutto e per tutto, come un valido sostitutivo dello zucchero da cucina, è buono, delicato e poco calorico. Unico neo: il prezzo non è eccessivamente ragionevole.

Sostituire lo zucchero con la Stevia

zucchero

Ormai iper-presente negli scaffali dei supermercati, la stevia è perfetta per la preparazione di dolci, torte e qualsiasi prodotto in cui è necessaria l’aggiunta di zucchero.

Se avete a disposizione quella in formato liquido, potreste dolcificare anche una tazza di tè o di tisana. E il caffè? No, quello è meglio di no, il retrogusto intenso della stevia potrebbe rendere veramente amaro il sapore della bevanda.

Altri articoli:

Iscriviti alla newsletter