Chiudi

CURIOSITÀ IN CUCINA

Non chiamarli milkshake: come fare i frappè

Un frappè al giorno toglie il caldo di torno. Durante la bella stagione, infatti, la natura ci offre moltissimi ingredienti con cui preparare queste dolci, golose ma soprattutto nutrienti bevande.

Sapevate, per esempio, che ne esistono differenti tipologie, a seconda degli ingredienti utilizzati?  Ecco allora come fare il frappè energizzante oppure disintossicante.

La differenza tra frappè, smoothie e milkshake

Come fare i frappè: la differenza con smoothies

Conosci la ricetta originale del frappè? No, non è lo smoothie, ma nemmeno il milkshake e neppure un centrifugato.

Mentre il milkshake è quasi un dessert al cucchiaio, un “frullato” che vede come protagonista il gelato, declinato in vari gusti, e l’immancabile partecipazione della frutta fresca, del latte, dei topping o delle glasse e delle granelle, lo smoothie non contiene nè latte, nè gelato, ma solo del ghiaccio e un mix di frutta (e al massimo dello yogurt).

Procuratevi invece della frutta di stagione, dello zucchero, del ghiaccio e del latte intero se avete in mente di preparare un goloso frappè casalingo: chiaramente, se soffrite di intolleranza al lattosio, non esitate a sostituire il latte vaccino con quello di soia, riso o mandorle!

Pesca, zenzero e…? Come fare il frappè energizzante

Come fare il frappè energizzante

Invitanti e gustosi, i frullati sono adatti agli adulti, ma anche ai bambini, e possono essere tranquillamente realizzati a casa, con estrema facilità e un pizzico di fantasia.

Ne esistono moltissime varietà, e se volete coniugare il piacere agli effetti benefici, scegliete gli ingredienti giusti: un esempio? Il frullato energizzante è perfetto durante la bella stagione, quando il corpo richiede maggiori risorse energetiche (come il glucosio) a causa delle alte temperature.

Ecco allora che lo sforzo dell’organismo va riequilibrato, attraverso i liquidi, la frutta e le verdure: un ottimo frullato per recuperare le energie è certamente composto da:

  • Mela
  • Gambi di sedano
  • Radice di zenzero fresca
  • Pesche
  • Latte (o acqua o succo d’arancia)

Vi piace l’idea?

Depurativo e disintossicante, con more, lamponi e mirtilli

Come fare il frappè con i mirtilli rossi

I frutti rossi, quindi le more, i mirtilli, i lamponi, le fragoline di bosco, i ribes, sono buoni, ma soprattutto sani. Hanno infatti caratteristiche diuretiche e antiossidanti, nonchè un'azione positiva sulla ritenzione idrica.

Perchè non utilizzarli, allora, per preparare un dissetante frappè casalingo? Frullatore alla mano, versate all’interno tutti gli ingredienti della lista e azionate alla massima velocità per due minuti.

Per dolcificare lievemente la nota acidula dei frutti rossi potrete poi virare tranquillamente sullo zucchero muscovado - il canna grezzo, integrale, “denso” e aromatico - oppure su alcune interessanti alternative al classico zucchero bianco da cucina, ad esempio il miele o lo sciroppo d’acero.

Per una presentazione attraente e un po’ “vintage”, munitevi di vasetti di vetro sterilizzati, piccoli e capienti (quelli che adoperate per la conserva di pomodoro andranno benissimo), riempiteli con il composto e terminate aggiungendo una cannuccia colorata e una fogliolina di menta come decorazione.

Altri articoli:

Iscriviti alla newsletter