Chiudi

STAR BENE CON LE PIANTE

Che cos’è il daikon, la radice più usata nella cucina giapponese

Davanti a un piatto di sushi o sashimi vi sarà capitato di essere colti da un dilemma: che cos’è quell’ingrediente bianco e croccante, tagliato a julienne, che funge da elemento decorativo? È il daikon, conosciuto anche come ravanello bianco oppure ravanello giapponese. In ogni caso, in qualsiasi modo lo si chiami, il termine daikon significa proprio “grossa radice”.

Come riconoscere un daikon?

Il daikon si coltiva anche in Italia, ecco come riconoscerlo

Alla vista non avrete alcun dubbio, potrete riconoscere il daikon dal colore bianco e dalla sua forma molto simile a quella di una carota, se pure di dimensioni ben più grandi. Pensate che la varietà più diffusa in Italia, la Minowase Summer Cross, può raggiungere anche i 30-35 cm di lunghezza, i 4-5 cm di diametro e pesare fino a 3 kg!

Polpa carnosa e gusto piccante: le insalate non saranno più le stesse

Come utilizzare il daikon in cucina

Dopo aver rimosso il sottile rivestimento esterno, potrete utilizzare la polpa carnosa e piccante del daikon in tantissimi modi: in primis per comporre insalate e misticanze dal sapore forte. Potrete affettarlo, tagliarlo a julienne oppure a cubetti e impiegarlo come contorno, accompagnandolo a un secondo piatto di pesce (anche crudo) o carne.

Attenzione però, se decidete di consumarlo crudo, sfruttate solamente la sommità della radice, ossia la parte più dolce e delicata; se invece optate per le cotture al vapore o prolungate, come quelle delle minestre, delle zuppe o degli stufati, abbiate la cura di rimuovere la sua parte superiore e di adoperare solo la parte inferiore, caratterizzata da un sapore intenso e piccante.

Proprietà e benefici del daikon

Le proprietà benefiche del daikon

Crudo o cotto (specie se al vapore), il daikon vanta innumerevoli proprietà terapeutiche, in primis la capacità di favorire una buona digestione, infatti la radice cruda è spesso e volentieri abbinata a fritti o alimenti ricchi di lipidi. Come mai? Il daikon è in grado di aiutare il metabolismo a bruciare una maggiore quantità di grassi in eccesso.

Ma non è finita qui: la radice giapponese viene consigliata anche a chi ha problemi di ritenzione idrica, viste le sue straordinarie proprietà diuretiche, drenanti e depurative.

In generale il daikon è un alimento a bassissimo contenuto calorico, ma è decisamente ricco di vitamina C.

Altri articoli:

Iscriviti alla newsletter