Chiudi

STAR BENE CON LE PIANTE

La rucola, preziosa per il sistema immunitario

R come rucola, disse l’orto nella sua stagione preferita, la primavera.

Ed è proprio tra la fine di marzo e l’inizio di aprile che s’iniziano a raccogliere queste stuzzicanti foglioline ruvide, amarognole e anche un po’ piccanti.

Ma sta a voi decidere quanto. Ebbene, se siete amanti dei sapori forti e decisi, fate crescere la vostra rucola su un terreno arido, annaffiandola moderatamente.

Versatile in cucina, un portento per la salute

insalata di rucola

Ne risulterà un’aroma inconfondibile, con cui è possibile destreggiarsi nella preparazione di numerose prelibatezze, dalle salse al famoso pesto. Ma se queste ricette non rientrano nel vostro (lacunoso) vocabolario culinario, tranquilli, la rucola non vi farà dannare, è molto versatile ed è perfetta per comporre anche semplici misticanze.

Insalata-dipendenti, poche foglie vi basteranno per poter beneficiare delle sue preziose qualità.

Beta-carotene: a cosa serve?

Al via, allora, al pieno di beta-carotene, un precursore della vitamina A che possiede spiccate proprietà antiossidanti e che l’organismo converte in retinolo, indispensabile per la vista.

Vitamina C per rinforzare le ossa

Proseguendo l’excursus delle sostanze di cui è ricca la rucola, incontriamo la vitamina C, un portento per contrastare le difese immunitarie basse e la stanchezza, ma anche per aumentare l’assorbimento del ferro e permettere un normale sviluppo delle ossa. Quest’ultimo importante compito è svolto in collaborazione con la vitamina K, una sostanza così operosa e dinamica che apporta benefici anche al sistema nervoso, contribuendo alla salute e alla funzionalità delle cellule che lo compongono.


Foto credits: Vicky WJ, Emma




Altri articoli:

Iscriviti alla newsletter