Chiudi

Biodiversità e curiosità

Restare a casa: tra la cucina e l’orto, dieci idee per tenersi attivi

Restare a casa: tra la cucina e l’orto, dieci idee per tenersi attivi

Stare a casa significa avere tanto tempo a disposizione. Perché non approfittarne? Tra pizza, pasta fresca e ricette della tradizione, ecco dieci idee per tenerci su di morale.


Stare a casa, quando non è una scelta, può rivelarsi insidioso. La noia è proprio dietro l’angolo, le giornate vanno lente e riempirle non è semplice.

Ma, se non altro, ci regala la risorsa più preziosa di tutte, quella che troppo spesso viene a mancare nelle nostre vite ordinarie: il tempo. Il tempo di prendersi cura di sé, di mangiare bene, di sperimentare, di dedicarci a ciò che davvero ci piace fare. Di dare spazio a tutte quelle attività che troppo spesso accantoniamo perché andiamo di fretta.

Se c’è qualcosa che ora proprio non ci manca, è quello. Perché non approfittarne? 

Ecco le 10 attività da fare a casa che potrebbero restituirvi il buon umore.

 

1. Cucina in compagnia 1.Cucina in compagnia

Radunate i vostri familiari, i vostri coinquilini o, alla peggio, avviate una videochiamata su Skype. Poi accendete i fornelli. Non c’è niente che unisca come cucinare tutti insieme, facendo ognuno la propria parte o, perché no, sfidandosi in una gara di ricette a tema.

E se c’è un piatto che piace a tutti -ma proprio a tutti- quella è la pizza. Preparare la base in casa è molto semplice, e ognuno può condirla come preferisce. Non ci sono regole, solo qualche buon suggerimento.

 

2. Rendi la nonna fiera di te 2.Rendi la nonna fiera

Vi sarà sicuramente capitato di assistere le vostre nonne mentre preparavano la pasta fatta in casa. Bene, ora tocca a voi. Lasagne, tagliatelle, orecchiette, gnocchi… La pasta fresca ha un sapore speciale, e quand’è l’ultima volta che l’avete assaggiata? È ora di rimediare. E, se il primo tentativo non va, ci sarà di sicuro tempo per riprovare. Vietato scoraggiarsi!

 

3. Metti le mani in pasta

3. Metti le mani in pasta

Cosa che di più buono del pane? Il pane fatto in casa, naturalmente. Dietro una pagnotta si nasconde un mondo fatto di farine, tempi di lievitazione e tanto olio di gomito. Non demordete: anche solo l’odore del pane appena sfornato saprà ricompensarvi. E, se vi va di sperimentare con i sapori, provate a preparare un pane non tradizionale, come il pane nero con farro e soia, oppure con la farina di castagne.

 

4. Dai spazio alla tradizione

Per la serie “è buono, ma ci vuole troppo tempo”, è tempo di riscoprire tutte quelle ricette che troppo spesso accantoniamo, ma che sono nutrienti e molto saporite. Pietanze che richiedono dedizione e metodo per ottenere un risultato all’altezza della tradizione che hanno alle spalle. Pensiamo al ragù, a una minestra con verdura fresca (ogni regione ha la sua) o al bollito, magari accompagnato da gustose salsine.

 

5. Sbaglia

Sapevate che se il cuoco degli Sforza non avesse bruciato il dessert destinato a Ludovico il Moro, il panettone non esisterebbe? Sono molti gli ingredienti da scoprire e da utilizzare in modo nuovo, tutto sta nel mettere in moto fantasia, inventiva e voglia di sperimentare. Un esempio tra tutti? Il pesto di fragole.

Sbagliando s’impara, o si creano piatti buonissimi.

 

6. Parti con il piede giusto

6.Parti con il piede giusto

Il buongiorno si vede dalla colazione. Dolce o salata che sia, la colazione dei sogni è a un passo di distanza: dedicarsi a prepararla potrebbe essere molto più soddisfacente di rovesciare dei cereali in una tazza. E non è detto che, per essere salutare, non debba essere anche squisita. Un’idea? La colazione all’americana, però light.

 

7. Prenditi cura di te 

Se è vero che il tenersi in forma inizia dalla tavola, è anche vero che l’attività fisica fa bene allo spirito (e non solo). Il corpo ha bisogno di muoversi, anche solo per trenta minuti al giorno. Yoga, pilates, cardio… Tutto ciò che serve è un tappetino e qualche metro di spazio in salotto. Il vostro umore vi ringrazierà.

 

8. Fai ciò che ti piace

8. Fai ciò che ti piace

Se avete un orto oppure delle coltivazioni in vaso, quale momento migliore per prendersene cura? È un’attività distensiva e dà i suoi frutti – letteralmente. Inoltre, la primavera è alle porte, il che significa che a breve inizierà il periodo più colorato dell’anno. Se non hai un orto a disposizione, ma un terrazzo (o un balconcino) colpito dai raggi del sole, potreste provare a coltivare in vaso le fragole: colorate e dolcissime.

 

9. Impara cose nuove 

Leggete, informatevi, scoprite le proprietà e le strane curiosità legate ai vostri cibi preferiti. Potreste ritrovarvi ad amare ancora di più ciò che già prima vi piaceva, o a dare una possibilità a un ingrediente che prima non avreste neanche guardato. Ad esempio, conoscevate già le proprietà rilassanti e rinvigorenti dei semi di zucca?

 

10.  Concediti il dessert

10.Concediti il dessert

Tenersi in forma fa bene allo spirito, dicevamo poco fa, ma il piacere di un buon dolce non è da sottovalutare. Preparare una torta può rivelarsi un’attività distensiva e piacevole. Oltre che ai vostri cavalli di battaglia, potrebbe essere finalmente tempo di sperimentare ricette nuove, sfidando voi stessi nella realizzazione di un dessert che veda protagonista un ingrediente insolito, come le patate dolci.

Bene, i rimedi alla noia sono serviti. Non vi resta che scegliere da dove cominciare.


Ricette correlate

Altri articoli:

Iscriviti alla newsletter